The news is by your side.

L’azienda aquilana Felici partecipa alla realizzazione della prima scuola “Smog Free” in Italia

5

 

L’Aquila. L’ aquilana l’azienda che ha partecipato alla realizzazione della prima scuola “Smog Free” in Italia. La Felici s.r.l., specializzata nel settore delle ristrutturazioni e del restauro di pregio, con sede nel nucleo industriale di Fossa (L’Aquila), ha progettato l’impianto per l’installazione di tre APA, (Air Pollution Abatement o Abbattimento Polveri Atmosferiche), nell’area ricreativa della scuola secondaria di primo grado “Bagnera” di Roma. Claudio Felici amministratore Felici s.r.l.La prima a dotarsi di un impianto di depurazione dell’aria dalle sostanze inquinanti, grazie a un progetto promosso dalla società Istech. L’innovativa tecnologia vede una proficua collaborazione tra l’aquilana Felici e la Istech, di Roma, società che ha progettato e realizzato la tecnologia APA e che ha uno stabilimento nel nucleo industriale di Bazzano. L’iniziativa verrà presentata il 20 aprile prossimo, alle 10, a Roma, nell’istituto scolastico “Bagnera”, dove sono stati installati tre APA per la depurazione dell’ambiente. Oltre al saluto delle autorità, sono previsti gli interventi di Claudio Felici, amministratore della Felici, di Paolo Tripodi, responsabile scientifico di Istech, e Giuseppe Spanto, Ceo di Istech. Durante la mattinata interverrà un gruppo di street artist, che dipingeranno i tre APA, utilizzando come fonte di ispirazione i disegni che i bambini della scuola romana hanno realizzato sul tema dell’aria e dell’inquinamento. “La collaborazione con Istech per la realizzazione della prima scuola Smog Free del Paese”, spiega Claudio Felici, “si identifica come l’inizio di un percorso che, attraverso i sistemi APA, intende eliminare le polveri sottili presenti nell’aria che respiriamo. Per la nostra azienda, e per il territorio aquilano, si tratta di una grande opportunità di sviluppo di soluzioni tecnologicamente avanzate e a basso consumo, in grado di aspirare aria inquinata ed emettere aria pulita. Abbiamo realizzato l’impianto per l’installazione dei primi tre APA, a cui seguiranno altri interventi in diverse scuole italiane. Come Felici riteniamo che sia necessario adottare buone pratiche per concorrere ad uno sviluppo pienamente sostenibile dell’economia, nel rispetto dell’ambiente”. La tecnologia APA è molto semplice: il sistema aspira l’aria inquinata e la purifica secondo un procedimento che riflette il ciclo naturale della pioggia: gocce d’acqua colpiscono le polveri sottili e le fanno precipitare in altra acqua, generando materiale di scarto che viene, poi, depurato o trattato per essere potenzialmente riutilizzato dal sistema stesso, in un’ottica di “economia circolare”. Questa tecnologia, oggi certificata da numerosi enti e università italiane e internazionali, ha numerosi ambiti di utilizzo: si può installare all’aperto, nelle piazze e nelle fermate dei mezzi pubblici o in ambienti chiusi come stazioni ferroviarie, metropolitane, uffici, all’interno di cantieri edili e di stabilimenti produttivi e industriali. I primi importanti riconoscimenti sono arrivati da Ecomondo e Fondazione Sviluppo Sostenibile nel 2013 (Primo Premio – Start Up Green Economy) e da Confindustria Salerno – Sistemi Innovativi e Tecnologici nel 2014 (Premio speciale Giuria Stampa). Di recente, la Commissione Europea ha insignito APA del “Seal of Excellence”, riconoscendolo come uno dei progetti più promettenti in materia, a livello internazionale. “Con APA contrastiamo l’inquinamento dell’aria in un modo totalmente nuovo. Creiamo aree ‘smog free’ laddove si concentrano le attività delle persone, luoghi di lavoro, di formazione e vita privata, di transito e di stazionamento” afferma Paolo Tripodi. “Lo sviluppo di una soluzione tecnologica”, sottolinea Giuseppe Spanto, “è fine a se stesso se non accompagnato da programmi di sensibilizzazione che lo trasformino in una scelta consapevole o soluzione culturale. Per questo motivo l’installazione dei sistemi APA nelle scuole é parte di un programma integrato con specifiche iniziative educative”. Oltre al posizionamento di tre sistemi APA nelle aree ricreative esterne della scuola dedicate ai bambini, sarà sviluppato, nei prossimi mesi, un programma educativo di sensibilizzazione sui temi dell’ambiente, rivolto all’intera comunità scolastica. APA è una tecnologia di depurazione dell’aria (depolverazione, degassificazione, disodorazione) che, attraverso un’innovativa integrazione di tre differenti processi chimico-fisico-meccanici, riesce ad abbattere con altissima efficacia gran parte degli inquinanti presenti in atmosfera. APA ha costi di manutenzione contenuti, non impiega filtri e non genera rifiuti. Inoltre, si integra in maniera semplice e flessibile con altre tecnologie per abilitare servizi multidisciplinari, evoluti e innovativi. La tecnologia è finalizzata a depurare l’aria ambiente in ambiti produttivi e industriali, in aree di tipo urbano indoor e outdoor, oltre ad essere destinata a sistemi di trattamento UTA (Unità Trattamento Aria), a depurare i fumi di combustione di impianti industriali. L’aria ambiente viene aspirata ed introdotta in un debole scrubber venturi che opera un primo abbattimento degli inquinanti producendo un fluido (gas + acqua). Il fluido così ottenuto viene sottoposto ad uno scrubbing a doccia che fa precipitare gli inquinanti verso il basso, depositandoli in acqua. Un processo di deposizione ad umido termina il trattamento, garantendo un’efficacia di abbattimento degli inquinanti superiore al 90%; l’aria depurata viene, quindi, reimmessa nell’ambiente.

Articoli più letti

Ultimi articoli