The news is by your side.

Lavoro: Sbarra per Cisl Abruzzo e Molise, “Provvedimenti sbagliati e riqualificazione dei centri per l’impiego”

0

 Pescara. “Dobbiamo fare i conti con uno scenario in grande trasformazione. E da qualche mese anche in grande sofferenza. Uno scenario amplificato da provvedimenti sbagliati, come la Legge di Bilancio, che taglia drammaticamente gli investimenti produttivi e sulle politiche occupazionali. E penso al Decreto Estivo, che ingabbia il mercato del lavoro mortificando il ruolo della contrattazione. L’occupazione è sempre più polverizzata e discontinua, diseguale”. Lo ha affermato Luigi Sbarra, segretario generale aggiunto della Cisl, nel corso dell’evento promosso a Pescara dalla Cisl Abruzzo Molise per inaugurare il nuovo Servizio dello Sportello Lavoro.

 

“Occupabilità e creazione di competenze – dice Sbarra – sono gli obiettivi verso cui muovere legislazione e investimenti del Paese. E’ questo il discrimine che definisce la nuova sfida di un mercato del lavoro sempre più ‘a clessidra’. Cioè polarizzato da una vasta area di occupazione ‘povera’ a bassa qualificazione e una altrettanto grande ‘fame’ insoddisfatta di alta specializzazione da parte delle aziende. La frammentazione del lavoro è ulteriormente accelerata dalle spinte della Quarta rivoluzione industriale. Viviamo
in anni travolti dalle dinamiche della digitalizzazione, dell’automazione, dell’impresa e del lavoro 4.0”.

“Tutto questo -ha aggiunto il segretario – conferma la nostra scelta di investire sempre più in strumenti di riqualificazione, sostegno attivo, vera e propria presa in carico. Vogliamo aprire percorsi di ricerca attiva di una occupazione, dando visibilità nei territori ad un sindacato che accompagna ogni lavoratore, iscritto e non, in un cammino di tutela e di crescita umana. Per questo occorre attivare processi di integrazione mediante un efficace collegamento con i Centri per l’Impiego, le Agenzie per il lavoro, aziende, sistema istituzionale”. ”

“Per quanto riguarda i temi burocratici – prosegue – chiediamo di mettere subito mano ad alcune fondamentali riforme.Vanno raddrizzate le storture del Decreto Estivo sulle causali per i contratti a tempo determinato; vanno sviluppate politiche attive adeguate e riconosciuto l’Assegno di Ricollocazione anche ai percettori di Naspi; va riqualificata la rete dei Centri Per l’Impiego e ridisegnata la regia di Anpal, anche per rendere effettivamente funzionante la parte-Lavoro del Reddito L’auspicio è che, su questi e gli altri temi, l’Esecutivo apra un corso di vero affidamento sociale. Le parti sociali ci sono”. Per quanto riguarda gli Sportelli avviati dalla Cisl AbruzzoMolise, Sbarra parla di “un presidio di ascolto e di tutela per tutti. Braccia tese – dice – verso chi cerca
di entrare nel mercato del lavoro, o vuole riqualificarsi migliorando la propria posizione. Questo aspetto deve
essere al centro del nostro impegno, tensione costante verso il prossimo. Che nei nostri operatori deve vedere
non solo professionisti, ma volti umani. Questo è essere ‘sindacalisti dei servizi'”

Articoli più letti

Ultimi articoli