The news is by your side.

L’associazione rinuncia alla manifestazione “Calici e musica”, comune: si farà lo stesso grazie a Confesercenti

4

Giulianova. “Nessun rischio che salti “Calici e musica”, uno degli eventi tradizionali e di punta dell’estate giuliese giunta alla 14^ edizione. La notizia, rimbalzata sui social, è stata ripresa anche da alcuni organi di stampa ma a tranquillizzare sul fatto che la manifestazione si terrà è l’assessore Fabrice Ruffini”. E’ quanto fanno sapere dal comune di Giulianova.

“Va subito detto – dichiara l’assessore alle manifestazioni – che l’associazione “Movida” il 30 marzo, aderendo al bando pubblicato dal Comune, aveva avanzato richiesta per organizzare calici e Musica aggiudicandosi il servizio di organizzazione dell’evento. Salvo rinunciare con nota formalizzata oggi, 3 luglio, praticamente a ridosso dell’inizio dell’evento. E ciò nonostante l’Amministrazione comunale, proprio confidando sulla volontà espressa dall’associazione, si sia  fatta carico delle spese per l’acquisto delle fioriere-dissuasori imposti dalle norme sulla sicurezza per delimitare l’area della manifestazione. Una rinuncia, quella dell’associazione Movida – prosegue l’assessore – che ci ha davvero spiazzato per cui abbiamo chiesto loro, ma inutilmente, di non rinunciare a ciò che pure si erano impegnati a fare. Tuttavia la manifestazione si terrà lo stesso perché, in tempi rapidissimi, siamo riusciti ad affidare l’organizzazione di Calici e Musica alla Confesercenti Teramo, che proprio oggi ha avanzato formale proposta e che quindi si farà carico di approntare il relativo piano di sicurezza posto a carico, come è noto, non del Comune ma degli organizzatori secondo quanto previsto dalle disposizioni sulla sicurezza entrate in vigore nel giugno 2017 e tuttora vigenti. Certamente adesso il piano di sicurezza dovrà essere vagliato dal Tavolo tecnico provinciale per cui molto probabilmente la manifestazione slitterà di una settimana iniziando non questo 5 luglio, come previsto, ma il 12 prossimo. Il mio auspicio – conclude Fabrice Ruffini – è che da parte dell’associazione Movida vi sia collaborazione con i nuovi organizzatori affinché possa riuscire al meglio”.

Articoli più letti

Ultimi articoli