The news is by your side.

L’Aquila punita dal Calcioscommesse retrocede in D: 500 tifosi a disfatta di Rimini

6

L’Aquila. Dopo sei stagioni tra i professionisti L’Aquila Calcio retrocede in serie D: questo il responso del campo al termine della gara persa per 1­-3 al ‘Neri’ di Rimini nel ritorno dei play­out; dopo l’1-­1 di sabato scorso al ‘Fattori’, ai ragazzi di Carlo Perrone occorreva la vittoria per salvarsi. calcioGiocatori e dirigenti sono stati contestati alla fine del match dai circa 500 tifosi aquilani giunti in Romagna per sperare nell’impresa. Si conclude così nel peggiore dei modi una stagione tribolata per i rossoblù, penalizzati in classifica di sette punti, a causa del coinvolgimento dell’ex responsabile dell’area tecnica Ercole Di Nicola nello scandalo del calcioscommesse in cui, secondo l’accusa, ha recitato un ruolo di spicco. I rossoblù erano nel campionato regionale di Eccellenza quando ci fu il terremoto del 6 aprile 2009, furono poi ammessi d’ufficio in serie D e, quindi, al termine della stagione successiva ripescati nell’allora Seconda divisione. Nel 2013 vinsero il campionato battendo ai playoff il Chieti e, in finale, il Teramo, con la promozione sul campo in Prima divisione poi divenuta Lega Pro unica.

Articoli più letti

Ultimi articoli