The news is by your side.

“L’Aquila, magnifica citade” in scena a Spazio Rimediato sabato 24 febbraio. Info e prenotazioni

9

L’Aquila. In onore del capoluogo d’Abruzzo, sabato 24 febbraio, alle ore 21:00, presso Spazio Rimediato andrà in scena “L’Aquila, magnifica citade”. Lo spettacolo, promosso dal MU.SP.A.C. (Museo Sperimentale d’Arte Contemporanea), rientra nella stagione “Tutto il superfluo necessario” e vedrà la partecipazione degli attori Roberta Aiolfi, Andrea Carpiceci, Stefano De Santis, Marica Pace, Andrea Palladino per la regia di Massimo Sconci. Lo spettacolo prende spunto dai versi di Buccio di Ranallo che nella famosa “Cronica”, riferendosi alla sua vocazione civica, così si esprimeva: “Locunto serrà d’Aquila, magnifica citade, et de quilli che la ficero con grande sagacitade”.

Sei cantori di nicchia contemporanei, provenienti da varie parti d’Italia, porteranno in scena una serie di monologhi d’impegno sociale e civile, scritti e inscenati personalmente, per portare avanti una tradizione che in alcun modo può essere dimenticata. San Bernardino predicava, con stile vivace e commovente, la necessità di penitenza e la scelta di povertà, denunciando il gioco d’azzardo, il lusso, l’usura, le stregonerie, la superstizione e le faziosità. Rappresentava quindi, con la liturgia della parola, anche l’esempio di un impegno civile che ancora oggi è necessario e strettamente attuale. Nella convinzione che fare teatro significhi non limitarsi all’intrattenimento, ma far riflettere per lo sviluppo di un’etica e una coscienza collettiva che ai giorni nostri sembra stia sempre di più scomparendo, il pubblico, accompagnato dai cantori di nicchia, percorrerà la “Via Crucis” dei nostri giorni, per scoprire l’illusione e tornare al Teatro. Dato il ristretto numero di posti a sedere sarebbe gradita la prenotazione. Il costo del biglietto è di 7 euro (tessera socio annuale € 3), per info e prenotazioni rivolgersi a [email protected] oppure Simone: 334 3326729 Luca: 328 0527856. Lo spettacolo inizierà alle ore 21:00; per educazione e rispetto degli artisti ricordiamo alla gentile vostra persona di arrivare con almeno dieci minuti di anticipo.

Articoli più letti

Ultimi articoli