The news is by your side.

L’Aquila: conclusa campagna screening, 875 tamponi di cui 4 positivi

73
Screening l'Aquila
L’Aquila. Si è conclusa la campagna di screening promossa dal Comune dell’Aquila, iniziata giovedì scorso a seguito della segnalazione di un potenziale focolaio che avrebbe interessato l’Istituto Suore Zelatrici Sacro Cuore Ferrari della frazione di San Gregorio e l’annesso istituti per minori, dove il Dipartimento di prevenzione della Asl ha disposto la quarantena. Come noto, il sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, nei giorni scorsi ha emanato un’ordinanza di chiusura del plesso scolastico fino al prossimo 6 aprile.
Durante i tre giorni nella frazione sono stati effettuati, complessivamente, ben 430 tamponi, di cui 4 sono risultati positivi.
I test, dedicati ai residenti di San Gregorio o a coloro che nei giorni scorsi hanno avuto modo di frequentare la frazione, si sono svolti nell’ex poliambulatorio mentre gli altri presso la scuola primaria dell’ex direzione didattica G. Rodari di Pile, in via Salaria Antica Est. Sono stati somministrati anche agli aderenti delle associazioni scout (Agesci, Fse e Cngei), a operatori, operatrici e ospiti di comunità per minori, tesserati e atleti della società sportiva Nuovo Basket aquilano che nei giorni scorsi hanno fatto pervenire all’unità di crisi comunale la richiesta di essere coinvolti.
L’attività di monitoraggio nel sito di Pile ha portato i seguenti risultati: 445 tamponi, 0 positivi. In totale, quindi, nei tre giorni, sono stati somministrati 875 tamponi di cui soli 4 positivi.
“C’è stata una buona risposta della popolazione nonché una grande attenzione da parte di realtà che operano con i giovani sul territorio”, dichiara il sindaco Pierluigi Biondi, “dallo scorso mese di dicembre sono state controllate, con i tamponi antigenici, oltre 33mila persone”.
“La prevenzione e l’adozione di comportamenti corretti, in attesa che vi sia un ampia diffusione dei vaccini, rimangono le armi principali per contrastare la pandemia e tracciare i positivi”, dichiara sempre il Primo cittadino, “siamo in attesa di conoscere quali saranno le decisioni che arriveranno da governo nazionale e regionale circa la riapertura delle scuole dopo le festività pasquali ed è possibile che venga avviato un nuovo screening sulla popolazione scolastica, allargato anche agli autisti degli scuolabus e dei mezzi impegnati nel trasporto pubblico locale”.
“Ringrazio quanti, in poco tempo, hanno consentito che si svolgesse quest’attività di monitoraggio”, conclude Biondi, “i medici, operatori sanitari, infermieri, personale amministrativo dell’ente e volontari che, con enorme spirito di servizio, hanno garantito che le attività si svolgessero regolarmente a tutela della salute pubblica”.

Articoli più letti

Ultimi articoli