The news is by your side.

Lanciano, degustazione di Pan’Agrumato nel giorno della Squilla per iniziare i festeggiamenti natalizi

18

Lanciano. Il 23 dicembre, in piazza Plebiscito a Lanciano, insieme alla centenaria tradizione della Squilla, per Natale degustazione dei prodotti dell’azienda “Agrumato”, che ha aperto un temporary store sotto i portici. Il primo “agrumato” risale a trent’anni fa: il 9 novembre 1989 veniva realizzato il primo olio extravergine d’oliva agli agrumi, intuizione della famiglia Ricci di Lanciano che ha cambiato la storia della tradizione dei condimenti. Un’intuizione diventata solida impresa, portata avanti dall’amministratore Francesco Ricci e dai figli. L’azienda oggi esporta in decine di paesi.

“Prendendo spunto da un’antica tradizione molitoria della Frentania, è nato questo prodotto che, nel tempo, è stato migliorato nelle metodiche produttive tanto da rendere la linea dei prodotti inimitabile e raggiungendo i vertici della categoria” spiega Ricci. Con oli al limone, al cedro, all’arancia, al mandarino rappresenta un condimento versatile, anello di congiunzione tra il cibo italiano e le cucine più raffinate in tutto il mondo. Poi c’è il Pan’Agrumato, evoluzione creativa e salutista del classico panettone natalizio, realizzato solo con olio Agrumato che sostituisce il burro, trasformando un prodotto altamente calorico in uno a basso contenuto di grassi, di colesterolo, privo di lattosio e derivati del latte, ma che mantiene inalterate morbidezza e fragranza.

Gli oli “Agrumato” sono sbarcati negli Usa nel ’92 e, nel periodo della presidenza Clinton, sono stati sulle tavole della Casa Bianca; sono finiti in programmi televisivi e film; nel 1998 la compagnia aerea australiana Qantas li ha impiegati nei piatti serviti in prima classe. Il Pan’Agrumato, soprattutto quello al Montepulciano, è un prodotto pluripremiato. “Agrumato è l’idea più buona finita nell’olio dopo le olive” afferma Ricci.

Quanto all’appuntamento del 23 dicembre “non c’è modo migliore di chiudere i festeggiamenti del trentennale e avviare quelli di Natale, con un prodotto che racconta, racchiude e valorizza il territorio. E’ un modo per stare più vicino alla città in cui lavoriamo e operiamo da sempre. Vogliamo augurare delle buone feste con le nostre specialità” afferma Ricci.

Articoli più letti

Ultimi articoli