The news is by your side.

La Provincia dell’Aquila dice no all’autonomia differenziata, Camilli: secessione mascherata

4

Acciano. “Esprimo soddisfazione per l’atto di indirizzo approvato dal Consiglio provinciale dell’Aquila con il quale si dice un secco no alle proposte di autonomia regionale differenziata” afferma il consigliere provinciale e sindaco di Acciano Fabio Camilli, che ha presentato la proposta passata all’unanimità nel Consiglio provinciale di questa  mattina.

“Ringrazio i colleghi che si sono mostrati sensibili a questo argomento. Tutti hanno condiviso che con questa secessione mascherata d’autonomia, si aggravano le distanze tra Nord e Sud e l’Abruzzo rischia di perdere importanti risorse. Ciò detto” ha aggiunto Camilli “ora chiedo risposte serie e concrete per i dipendenti della Società Euroservizi che da 17 mesi non ricevono lo stipendio. In merito ho presentato un’interrogazione che è stata affrontata come primo punto nella seduta odierna del Consiglio. In questo caso non posso dirmi soddisfatto in quanto il presidente Angelo Caruso ha riferito che siamo ancora in una fase interlocutoria e quindi non esiste una data certa per il trasferimento della Società alla Regione. Pertanto ho chiesto di avere copia delle comunicazioni tra la Provincia e la Regione al fine di valutare la possibilità di intraprendere ulteriori azioni” conclude Camilli.

Articoli più letti

Ultimi articoli