The news is by your side.

La Notte Romantica nei Borghi più belli d’Italia, tutti gli appuntamenti in Abruzzo e Molise

244

Casoli. La Notte Romantica nei Borghi più belli d’Italia giunge quest’anno alla 7^ edizione e si svolgerà il 25 giugno 2022.

Un’occasione per celebrare l’amore e il romanticismo nella magia delle piazze, dei vicoli, dei palazzi nei Borghi più belli d’Italia. Una serata indimenticabile, a lume di candela, in un’atmosfera raccolta che caratterizzerà le vie del centro storico per gustare i menù studiati per l’occasione.

Un evento per gli appassionati e gli innamorati, che potranno ammirare la bellezza dei nostri Borghi in ogni forma: non solo l’inestimabile patrimonio storico, artistico e culturale ma anche angoli suggestivi, paesaggi incontaminati, filosofia del buon vivere e prelibatezze enogastronomiche.

La novità di quest’anno sarà il tema “Flash Mob – Musica Unplugged”, un tema che legherà idealmente tutti i borghi. I Borghi aderenti inviteranno tutti quelli che suonano uno strumento, sia a livello amatoriale che professionale, a partecipare alla serata, esibendosi in un vicolo, una piazzetta, un angolo del borgo, suonando il proprio strumento rigorosamente unplugged. Quindi via libera a violinisti, chitarristi, percussionisti ecc. che potranno esibirsi negli angoli più suggestivi del borgo, in un grande concerto diffuso le cui note renderanno i borghi ancor più suggestivi. Il Flash Mob Musica Unplugged vuol far sì che la Notte Romantica abbracci anche il tema della sostenibilità ambientale, limitando così l’uso dell’energia elettrica. Si tratta di un Flash Mob e quindi, come tale, tutto deve svolgersi in maniera spontanea e non programmata.

 Come ogni anno il dessert “Pensiero d’amore”, appositamente creato per la manifestazione da uno chef famoso, sarà servito durante le cene a lume di candela organizzate dai ristoranti dei borghi che aderiranno all’evento. Quest’anno il Pensiero d’Amore porta la firma prestigiosa di Iginio Massari, il più grande Maestro Pasticcere italiano nel mondo e noto personaggio televisivo.

BORGHI ADERENTI ALLA LA NOTTE ROMANTICA

IN ABRUZZO E MOLISE

ABRUZZO

  • Abbateggio

  • Anversa degli Abruzzi

  • Bugnara

  • Campli

  • Caramanico Terme

  • Casoli

  • Castel del Monte

  • Castelli

  • Città Sant’Angelo

  • Guardiagrele

  • Navelli

  • Opi

  • Pacentro

  • Penne

  • Pettorano sul Gizio

  • Rocca San Giovanni

  • Santo Stefano di Sessanio

  • Scanno

  • Tagliacozzo

MOLISE

  • Fornelli

  • Oratino

  • Sepino

 

OTTAVO EVENTO DI AVVICINAMENTO AL 14° FESTIVAL NAZIONALE DEI BORGHI PIÙ BELLI D’ITALIA A CASOLI: VIAGGIO NEL PATRIMONIO STORICO-ARCHITETTONICO DEI PALAZZI CASOLANI, ALLA RISCOPERTA DEL LEGAME DANNUNZIANO DEL BORGO

OTTAVO EVENTO DI AVVICINAMENTO AL 14° FESTIVAL NAZIONALE DEI BORGHI PIÙ BELLI D’ITALIA A CASOLI: VIAGGIO NEL PATRIMONIO STORICO-ARCHITETTONICO DEI PALAZZI CASOLANI, ALLA RISCOPERTA DEL LEGAME DANNUNZIANO DEL BORGO

Il viaggio nei borghi dell’Abruzzo porta sabato 25 giugno pv l’Associazione “I Borghi più Belli d’Italia in Abruzzo e Molise” nell’antica Casulae, oggi Casoli. Di origine altomedievale, Casoli visse l’alternarsi di diverse presenze straniere nel suo territorio, dai longobardi, ai bizantini, ai francesi fino alla definitiva annessione nel 1811, nella provincia di Chieti e precisamente nel circondario di Lanciano. La grande vivacità culturale che ne seguì portò nomi illustri dell’ambiente artistico e letterario, provenienti non solo dall’Abruzzo, a risiedere e soggiornare periodicamente nel borgo, favorendo un’intensa attività di studio e confronto. Francesco Paolo Michetti e Gabriele D’Annunzio furono ospiti per eccellenza e lasciarono traccia evidente del loro passaggio, rintracciabili all’interno del Castello Ducale. Le opere architettoniche di Palazzo Ricci, di Castello Ducale e di Palazzo Tilli sono appunto oggetto della visita dei Sindaci e Amministratori dei Comuni dell’Associazione nella giornata dedicata al borgo teatino, rappresentando ciascuna con la sua storia, uno spaccato della più grande storia abruzzese e italiana.

L’intenso programma della giornata casolana – osserva Antonio Di Marco, Presidente dell’Associazione “I Borghi più Belli d’Italia in Abruzzo e Molise” – è il giusto e necessario corollario agli eventi precedenti, poiché rappresenta quel salto nel tempo e nella storia assai recente, che testimonia la Regione Abruzzo parte attiva nella grande storia. La ristrutturazione dei monumenti architettonici del borgo, il ricordo costante del ruolo avuto nel secondo conflitto mondiale, la capacità di volersi reinventare per offrire un turismo di alta qualità non separato dall’identità del luogo sono tutti elementi che rendono Casoli un unicum nel territorio abruzzese. Il bisogno di testimoniare questo progetto di riqualificazione è non solo prerogativa del borgo stesso, ma propriamente della nostra associazione, che da dicembre in ogni evento di avvicinamento al Festival Nazionale dei Borghi più belli d’Italia sta portando avanti il progetto più ampio di un’essenziale rivitalizzazione dell’attività dei borghi, per proporsi come nuove mete turistiche a misura di uomo e di eco sostenibilità-.

Sabato mattina si visiterà dapprima Palazzo Ricci, dimora che fu del barone Mosè Ricci, appartenente al mondo del cenacolo di D’Annunzio e del pittore Francesco Paolo Michetti, oggi oggetto di interventi di restauro, riqualificazione e valorizzazione ad opera di investitori privati che hanno voluto recuperare questo edificio di fine Settecento, per un progetto di rinascita storica, culturale, artistica, turistica ed economica per tutto il territorio di Casoli. Si proseguirà con Castello Ducale, noto per essere stato residenza di appoggio per il Vate, che ne ha adornato le pareti con epigrammi e massime filosofiche e poetiche. Infine, la visita a Palazzo Tilli, edificio di grande valore artistico e architettonico, legato alle vicende del secondo conflitto mondiale, essendo stati alcuni locali adibiti a “campi di concentramento”. Oggi, a seguito di un rilevante restauro, il palazzo è stato riportato al suo antico splendore, diventando sede di appuntamenti e iniziative storiche, artistiche e culturali rilevanti.

Testimone della vicenda della Seconda guerra mondiale è il Monumento Memoriale di Piazza della Memoria, recentemente inaugurato, simbolo della triste realtà dei campi concentrazionari, presenti nel territorio casolano dal 1940 al 1943. Il monumento rappresenta proprio la volontà di testimoniare cosa è accaduto nel nostro territorio per invitare le giovani generazioni ad osservare e comprendere gli avvenimenti storici, mai troppo distanti dal luogo in cui si vive. Del resto, la nascita della Brigata Majella a Casoli, ad opera dell’avvocato torricellano Ettore Troilo, rappresenta la coscienziosa e attiva capacità di resistenza dei volontari abruzzesi nella liberazione della Patria.

Per riflettere sulle meraviglie architettoniche e artistiche del borgo teatino nell’ottica di una necessaria riconsiderazione e ristrutturazione in chiave turistica delle stesse si terrà nel pomeriggio il dibattito “Collaborazione pubblico-privato per il recupero e la valorizzazione del patrimonio storico-architettonico dei palazzi di pregio presenti nel Centro Storico di Casoli e produzione di prodotti tipici del territorio per finalità turistico-culturali”, al quale parteciperà come ospite d’onore Dino Mastrocola Rettore dell’Università degli Studi di Teramo.

Si proseguirà nella Piazza della Memoria con la performance dell’attrice Franca Minnucci dal titolo “D’Annunzio e Casoli, un’antica amicizia”.

La giornata si concluderà con l’apertura degli stand per il “Borgo in fiera”, l’annullo filatelico commemorativo e l’apertura della “Notte Romantica nei Borghi più belli d’Italia”.

Leggi anche:

Tagliacozzo si prepara alla notte romantica: musica, arte e spettacolo in agenda per sabato 25

Articoli più letti

Ultimi articoli