The news is by your side.

La lettera del presidente Mattarella alla città di Tagliacozzo: grato per l’accoglienza riservatami

58

Tagliacozzo. Il Presidente della Repubblica scrive a Tagliacozzo. A distanza di qualche giorno dalla visita ufficiale, probabilmente il Capo dello Stato ha voluto colmare un “vuoto” che si è generato dalla mancanza di un suo eloquio verbale in Tagliacozzo. Accoglienza in grande stile, ma il protocollo ufficiale non prevedeva che il Presidente proferisse parola, in vista dell’arrivo ad Avezzano: un fatto che ebbe a scaturire alcune reazioni in relazione agli onori con cui è stato accolto il Capo dello Stato. E oggi arriva una lettera scritta di suo pugno, una cosa veramente eccezionale per un Capo dello Stato, e che ne attesta tutta la veridicità. Quindi nessun ufficio stampa interlocutorio, Mattarella ha preso carta con stemma della Repubblica marchiato a secco e scritto al sindaco ed ai cittadini.

Questo il testo della lettera, pubblicata dal Sindaco Vincenzo Giovagnorio:

“Caro Sindaco,

La ringrazio molto per la Sua lettera e per l’accoglienza riservatami nella Sua Città.

Ricordo con vivo piacere la mia visita e la cerimonia davanti al monumento a Dante.

Tagliacozzo è piena di storia e di tradizioni culturali e Le rivolgo gli auguri migliori per il Suo lavoro e per tutti i Suoi Concittadini.

Sergio Mattarella”.

Articoli più letti

Ultimi articoli