The news is by your side.

La doppia mascherina non serve, ne basta una bene indossata: lo dice uno studio giapponese

394

Mettere due mascherine una sopra l’altra, come raccomandato recentemente dal Cdc americano – che consiglia di aggiungere una mascherina di tessuto sopra alla mascherina chirurgica – in realtà non cambia molto la capacità filtrante rispetto alla sola chirurgica indossata correttamente. Lo afferma uno studio dell’istituto giapponese Riken basato sulle simulazioni del supercomputer Fugaku, il più potente al mondo.

I ricercatori hanno simulato gli effetti di un colpo di tosse in una persona che indossava una mascherina chirurgica con o senza ‘aggiunta’. Se si usa una chirurgica quando una persona tossisce viene trattenuto l’85% dei droplet, che scende al 69% se non è indossata correttamente. L’aggiunta di un ‘secondo strato’ costituito in questo caso da una mascherina di uretano, il materiale plastico simile alla gomma molto in uso per questi dispositivi, porta la proporzione di ‘goccioline’ trattenute all’89%, un valore quindi non molto diverso.

“La cosa importante” spiega Makoto Tsubokura, uno degli autori principali, al Japan Times “è indossare una singola mascherina in modo corretto, e ricordare che questi dispositivi hanno un’efficacia comunque limitata, e vanno usati insieme alle altre misure come il lavaggio delle mani, la ventilazione adeguata e il distanziamento sociale”.

Articoli più letti

Ultimi articoli