The news is by your side.

Influenza: in Italia in 7 giorni 77.000 casi, da ottobre 2,2 milioni

606

Pescara. Nella settimana dal 22 al 28 marzo in Italia sono stati circa 71.000 gli italiani allettati da influenza o sindromi simil influenzali a fronte dei 99.000 della settimana passata e per un totale, da ottobre a oggi, di 2.230.000 casi. Nello stesso periodo di un anno fasi era intorno a 7,3 milioni di contagi.

È quanto emerge dal nuovo bollettino sulla sorveglianza delle sindromi influenzali InfluNet, a cura dell’Istituto
Superiore di Sanità (Iss).

In tutte le Regioni italiane che hanno attivato la sorveglianza il livello di incidenza delle sindromi simil influenzali, nella dodicesima settimana del 2021, è sotto la soglia base, e in calo rispetto alla settimana precedente, con un valore medio di 1,17 casi per mille assistiti.

“Nella scorsa stagione in questa stessa settimana terminava il periodo epidemico e il livello di incidenza era pari a 1,7 casi per mille assistiti”.

Nella fascia di età 0-4 anni si registra l’incidenza più alta, pari a 2 casi per mille assistiti (la scorsa settimana il
valore era pari a 3), a fronte degli 1,3 casi tra 15 e 64 anni o agli 0,8 casi che si registrano nella fascia 5-14 e
over 65.

A causa dell’emergenza Covid-19, Sardegna e Calabria, non hanno attivato la sorveglianza influenzale.
Su un totale di 5.509 campioni virali analizzati dall’inizio della sorveglianza stagionale, infine, nessuno è
risultato positivo al virus influenzale vero e proprio, mentre 1.185 sono risultati positivi al Sars-CoV-2.

Articoli più letti

Ultimi articoli