The news is by your side.

Incidenti asse attrezzato, Pettinari scrive a Marsilio e Anas: “Intervenire su sicurezza”

102
Giulianova. “Non è la prima volta e non sarà l’ultima. La stampa ci racconta l’ennesimo tragico incidente verificatosi nei giorni scorsi sul Raccordo Autostradale Pescara-Chieti, in cui ha perso la vita un uomo e altri due sono in gravi condizioni. È l’ennesimo episodio che mi ha spinto a scrivere una missiva ufficiale al Presidente Marsilio e all’Anas per porre, ancora una volta, all’attenzione degli organi competenti la pericolosità di una strada altamente trafficata e in cui si rispettano con difficoltà i limiti di velocità”.
Ad affermarlo è il Vicepresidente del Consiglio regionale Domenico Pettinari che negli ultimi anni ha chiesto più volte il rafforzamento della segnaletica a causa dei numerosi incidenti dovuti ad ingressi contromano sull’Asse attrezzato.
“Da anni – continua Pettinari – intere pagine di cronaca riportano numerosi casi di “ingresso contromano” sull’Asse Attrezzato, provocando incidenti mortali, che apparentemente appaiono inspiegabili. Come già proposto in precedenza e come da regolamento del nuovo codice della strada- DPR del 16 dicembre 1992, n. 495, torno a chiedere che, sia in ingresso sia in uscita dalle intersezioni del raccordo dell’Asse Attrezzato, venga rafforzata la segnaletica verticale e orizzontale con bande sonore e sistemi di presegnalazione illuminati con forte impatto visivo. Inoltre, ho fatto espressa richiesta, ciascuno per la propria competenza, di porre in atto tutte le misure necessarie per il rispetto del limite di velocità dei 90 Km orari, avvalendosi della collaborazione delle autorità preposte a tale controllo.
È necessario, infine, che venga effettuata un’attività di ricognizione della segnaletica attualmente esistente sull’Asse Attrezzato per verificare se la stessa sia di immediata comprensione da parte di tutti i cittadini che quotidianamente la percorrono, prevedendo anche modalità che impongano un rallentamento al momento dell’immissione nel Raccordo autostradale. Mi auguro che mi sia data risposta il prima possibile e che con la stessa celerità si attivi tutto quanto necessario per evitare che simili disgrazie si ripetano” conclude.

Articoli più letti

Ultimi articoli