The news is by your side.

Inaugurata a Castiglione Messer Marino l’elisuperficie, piattaforma donata da Edison (FOTO)

93

Chieti. Inaugurata a Castiglione Messer Marino la piattaforma di atterraggio per elicotteri impegnati in operazioni di soccorso e protezione civile in un’area montana di difficile accessibilità, soprattutto d’inverno. Un dono di Edison a Castiglione dove ha recentemente ricostruito gli impianti eolici per raddoppiare la produzione rinnovabile e ridurre di oltre un terzo il numero di aerogeneratori. L’elisuperficie consente l’atterraggio in qualsiasi condizione di visibilità.

Alla cerimonia hanno preso parte il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, l’assessore regionale Nicola Campitelli, il prefetto di Chieti Armando Forgione, il direttore generale dell’Asl Lanciano Vasto Chieti Thomas Schael, il sindaco Felice Magnacca e Fabio Lamioni, ad Edison Rinnovabili.

“Siamo felici di tagliare il nastro della nuova elisuperficie, presidio di protezione e assistenza per Castiglione e comuni limitrofi”, ha detto Magnacca, “l nostro territorio è impervio e dista ore dai grandi ospedali, un punto di atterraggio è fondamentale per salvare vite. Ringraziamo la collaborazione di Edison che ha prontamente risposto alle nostre istanze e che è un partner chiave integrato nel territorio”.

“L’ascolto delle comunità dove siamo presenti con i nostri impianti è per noi una priorità di operatore energetico responsabile”, ha detto Marco Stangalino, executive vice president Power Asset Edison, “siamo orgogliosi di consegnare ai territori di cui siamo partner storico la nuova elisuperficie che permetterà di accelerare le risposte dei soccorsi. Un’opera che suggella anche l’importante conclusione dei lavori di rinnovamento e potenziamento dei parchi eolici Edison di queste terre, che contribuiscono a far raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione e ad accrescere la produzione rinnovabile del Paese”.

In Abruzzo Edison ha realizzato alcuni dei primi impianti eolici del Paese. Entrati in esercizio tra 1999 e 2002 a Castiglione Messer Marino, Fraine, Roio del Sangro, Montazzoli, Monteferrante, Roccaspinalveti e Schiavi di Abruzzo, questi campi rinnovabili sono tra i primi progetti di integrale ricostruzione ovvero repowering portati a termine in Italia.

Una infrastruttura al servizio della collettività per il trasporto immediato dei pazienti più gravi e attrezzata per l’atterraggio in qualsiasi condizione di visibilità. Un AW139 della Guardia Costiera di Pescara, alle ore 12.24, è stato il primo elicottero ad atterrare sulla piattaforma di Castiglione Messer Marino. La cerimonia ha visto la partecipazione del presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, dell’assessore regionale all’ambiente e all’energia, Nicola Campitelli, del sottosegretario alla presidenza della regione Umberto D’Anuntiis e dei vertici aziendali di Edison, società che nel comprensorio dell’Alto vastese gestisce 188 aerogeneratori.

“Si tratta di una infrastruttura importante che aiuterà a coordinare le attività di emergenza sanitaria e di protezione civile nei centri dell’Alto vastese”, ha detto il presidente Marco Marsilio, “l’elisuperificie è stata realizzata attraverso la collaborazione virtuosa con il privato, in questo caso la società Edison che nella zona gestisce il più antico parco eolico realizzato in Abruzzo. Auguro che la stessa azienda – ha osservato ancora Marsilio – sia sensibile anche a curare le altre ferite che sono presenti sul territorio della regione, e mi riferisco alla bonifica del sito inquinato di Bussi”.

“Continueremo anche a tutelare la salute dei centri montani attraverso ogni utile intervento mirato a potenziare i servizi svolti dai distretti sanitari. In occasione dell’emergenza pandemica”, ha concluso Marsilio, “abbiamo lavorato intensamente affinché i piccoli centri montani e delle aree interne, come appunto Castiglione Messer Marino, fossero i primi a raggiungere un alto tasso di vaccinazione rispetto alle grandi città. E’ stata una scelta politica decisa: non vogliamo cittadini di serie A o di serie B”. Alla cerimonia ha partecipato anche il direttore della Asl Chieti-Lanciano-Vasto, Thomas Schael, che ha rassicurato i cittadini. “Non toglieremo i medici da Castiglione Messer Marino. Le zone interne dell’Abruzzo e del Vastese non sono zone dimenticate dalle istituzioni”.

Articoli più letti

Ultimi articoli