The news is by your side.

In provincia dell’Aquila persi 10mila abitanti in sei anni. Sindaco Navelli propone interventi contro lo spopolamento

34

L’Aquila. “La Provincia dell’Aquila ha perso 9.828 abitanti in poco meno di sei anni”: a lanciare l’allarme, ipotizzando alcune proposte, è il sindaco di Navelli e commissario della comunità montana Montagna di L’Aquila, Paolo Federico.

“I residenti nella provincia dell’Aquila sono passati da 306.701 del primo gennaio 2014 a 296.873 del settembre 2019, dato pubblicato il 28 gennaio 2019 nel bilancio demografico mensile dell’Istat. In poco meno di sei anni, la Provincia ha perso 9.828 abitanti. Per questo” aggiunge “ho scritto al presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, al presidente della Provincia, Angelo Caruso, agli assessori regionali alla Salute, Famiglia e Pari Opportunità, Nicoletta Verì, alle Aree Interne, Guido Quintino Liris, alle Politiche Sociali, Piero Fioretti, per sollecitarli a mettere in campo alcune soluzioni”.

Tra le proposte del sindaco di Navelli ci sono: riduzione dei costi delle utenze come spese per affitto, gas, luce e acqua alle giovani coppie con figli residenti nei comuni della provincia; incentivare i servizi per la prima infanzia; rivedere la normativa sulle scuole magari riducendo il numero minimo di alunni per classi per sostenere i piccoli plessi in attività; potenziare il trasporto locale con autobus navetta più efficienti e adatti al territorio che servano anche i centri minori; dare sostegno ai presidi sanitari della zona aumentando la presenza degli specialisti.

Inoltre, “si potrebbe anche pensare a un piano di investimenti specifici legati alla rivalutazione delle abitazioni, a incentivare il turismo e alla creazione di lavoro partendo dalle specificità dei singoli territori”.

Articoli più letti

Ultimi articoli