The news is by your side.

Il rock internazionale nella provincia dell’Aquila: ecco gli appuntamenti targati Mind Over All per il 2020

33

L’Associazione Culturale Mind Over All, che, dopo aver allargato nel corso del 2019 il raggio della propria proposta con eventi dedicati alla classica, al jazz, allo ska e al reggae, quest’anno ha intenzione di rituffarsi con entusiasmo nell’organizzazione di concerti rock di portata internazionale.

Prima tappa di questa rinnovata avventura, sarà il live di Neil Zaza dell’8 febbraio presso il locali dell’Ex “DiDi Club” di Scurcola Marsicana (Via delle Ginestre). Maestro della sei corde riconosciuto da tempo a livello internazionale, il musicista dell’Ohio, oltre a vantare un elenco di prestigiose
collaborazioni con mostri sacri dell’hard rock e dell’heavy metal (tra le altre, ricordiamo quelle con Michael Anthony dei Van Halen e quella con Jordan Rudess dei Dream Theater), ha intrapreso lunghi e articolati tour mondiali suonando le sue articulate composizioni, nella quale svolgono un ruolo
fondamentale la grande pulizia tecnica e l’ispirazione ai grandi compositori classici (Bach e Mozart su tutti). Ad accompagnarlo e ormai da tempo in pianta stabile nel terzetto che compone la sua formazione, ci saranno due valenti strumentisti marsicani, Enrico Cianciusi alla batteria e Walter Cerasani al basso. L’ingresso sarà gratuito.

Il 20 marzo, presso il Bliss (Via Rodolfo Volpe) di Monticchio, la Mind Over All, in collaborazione con lo staff del locale, organizzerà anche l’esclusiva data per il Centro-Sud del paese del tour europeo
di Kriss Barras. Il chitarrista-cantante inglese, che ha da poco licenziato la sua ultima fatica discografica, Light it up, è considerato uno dei migliori interpreti contemporanei della classica tradizione blues-rock d’Albione ed è anche il frontman del supergruppo americano Supersonic Blues Machine, che annovera fra le proprie file, tra gli altri, Billy Gibbons dei ZZ Top e Steve Lukather dei Toto. Insomma una data assolutamente da non perdere, resa ancor più interessante dal supporting act di serata, gli Hangarvain, che nel 2016 furono tra i protagonisti della prima edizione del Kimera Rock Festival e che tanto si sono fatti valere nelle ultime stagioni su e giù per l’Italia, grazie alla
loro grande energia dal vivo.

“Ci sarà molto da aspettarsi da questo 2020” dice soddisfatto il presidente della Mind Over All Andrea Pellegrini. “Dopo aver allargato il nostro raggio d’azione nel corso del 2019 anche a territori che non c’erano molto familiari come il jazz, il reggae o la musica classica e dopo aver, quindi, reso la nostra
proposta globale ancora più organica e variegata, quest’anno siamo intenzionati a tornare prepotentemente al primo amore, il rock. E non soltanto con i grandi eventi, di cui i live di Neil Zaza e di Kriss Barras saranno solo i primi di una, si spera, lunga lista, ma anche con iniziative volte a supportare le realtà del territorio: è nostra ferma intenzione, infatti, dar vita ad un progetto di
promozione di band emergenti per la prossima estate e magari anche di dar seguito al corso di Business Music 3.0 dello scorso anno, che ha rappresentato una opportunità di formazione per aspiranti operatori del settore davvero molto apprezzata. Speriamo insomma che questo 2020 possa regalare tante soddisfazioni a noi e a tutti coloro che da ormai 9 anni ci seguono con stima ed
affetto e speriamo ci accompagni al traguardo del decimo anno di attività con le giuste basi per tornare a firmare un grande evento di levatura internazionale come fu il Kimera Rock Festival nel 2016. Posso assicurare che ce la metteremo tutta e vi regaleremo ancora raw emotion!”

Articoli più letti

Ultimi articoli