The news is by your side.

Il meteo in Abruzzo 8 – 14 gennaio: fine settimana molto instabile con pioggia e nevicate, poi fenomeni a tratti

47
La situazione prevista da GFS per Domenica 10 Gennaio, vede la nostra penisola sotto una depressione con richiamo meridionale, la quale apporterà dei fenomeni moderati a tratti anche forti sull’Abruzzo, nevicate a quote oltre i 1800 m circa.
La situazione invece dei fenomeni per Sabato 9 nella prima serata. Sulla nostra regione precipitazioni che saranno copiose dal mattino e neve oltre i 700 m circa.

L’instabilità continua a dominare su varie zone dell’Italia, Abruzzo compreso, con piogge e nevicate, piuttosto abbondanti su molte aree montuose, ove si sono superati il metro di accumulo come ad esempio ad Ovindoli. Ed il prossimo futuro, guardando i modelli, appare sempre orientato su tempo disturbato con dei fenomeni a tratti anche intensi. Poi, intorno a Giovedì 14, potrà arrivare dell’aria più fredda da nord est, con appunto nevicate fino a quote molto basse. Ma al momento, non tutti i modelli vedono questa situazione, anche se generalmente la tendenza appare orientata verso il freddo. Pertanto, Venerdì 8, al mattino, il cielo si presenterà nuvoloso, con la possibilità di fenomeni più presenti tra l’alto Aterno ed il teramano. Nevicate oltre i 500 m circa. Sulle restanti zone abruzzesi, qualche sporadico fenomeno con fiocchi a bassa quota, ma nulla più. Cielo che rimarrà sempre nuvoloso ovunque per tutta la giornata. Venti da sud nelle aree interne, da nord lungo le colline e le coste; temperature in lieve flessione dal pomeriggio. Sabato, circolazione depressionaria sull’Italia, cielo nuvoloso per tutta la giornata sull’ Abruzzo, con piogge tra moderate e forti. Nevicate oltre i 6/700 m. Temperature in leggero calo al mattino, sui versanti orientali (-3°c ad 850 hpa), in rialzo dal tardo pomeriggio. Venti generalmente da est sud est. Domenica, le correnti da scirocco, faranno alzare le temperature ancora (+4°c ad 850 hpa). Piogge, moderate ed a tratti forti nelle zone interne, con nevicate oltre i 1800 m, localmente più in basso. Venti sud orientali. Lunedì, altra giornata dal sapore instabile con piogge e nevicate che si abbasseranno nuovamente di quota, intorno ai 1000 m circa. I fenomeni saranno più presenti nelle aree interne. Meglio sulla fascia costiera. Ventilazione da ovest, di entità moderata con qualche rinforzo, temperature in calo (-2°c ad 850 hpa). Martedì, tempo con cielo spiccatamente nuvoloso, ove potranno trovare spazio delle precipitazioni tra l’alto Aterno, carseolano, Marsica, Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, nevose al di sopra dei 900 m circa. Venti da nord est, temperature senza variazioni di rilievo. Mercoledì, giornata che appare complessivamente migliore, con cielo poco nuvoloso salvo della nuvolosità di passaggio. Ventilazione debole da ovest nell’aquilano, da est altrove. Temperature stazionarie con valori sui -1°c ad 850 hpa. Infine Giovedì, ove qualche modello tipo GFS vede l’entrata di aria più fredda da nord est con nevicate fino a basse quote su gran parte della regione, venti moderati con dei rinforzi.  Il modello europeo ECMWF, invece mostra tempo discreto con cielo poco nuvoloso e temperature in aumento, anche se temporaneamente. Pertanto, sarà probabile l’arrivo di una situazione più a carattere invernale, ma al momento non si può aggiungere altro.

Thomas Di Fiore

Associazione meteorologica aquilana

AQ CAPUTFRIGORIS

Articoli più letti

Ultimi articoli