The news is by your side.

Il Malato Immaginario conquista il pubblico marsicano. Successo per il capolavoro teatrale di Mòliere

5

Avezzano. Un pubblico divertito e perfettamente a suo agio ha preso parte al secondo appuntamento con la stagione di prosa al Teatro dei Marsi. Giole Dix e “Il Malato Immaginario” hanno catalizzato l’attenzione dei circa seicento spettatori presenti che, per tutta la durata dello spettacolo, si sono lasciati trasportare dalla vivacità di una trama che anche a distanza di quattro secoli risulta essere ancora fresca e di strettissima attualità. Parte del merito va sicuramente riconosciuto alla raffinata regia di Andrée Ruth Shammah che, in un crescendo di tensione tragicomica, ha reso l’opera di Mòliere ancora vivace, brillante e coinvolgente. Argan (Dix) e Antonietta (Della Rosa), infatti, sono due personaggi facili da riscontrare nella società odierna, sempre attenta al giudizio degli altri ma altrettanto desiderosa di non rivelarsi troppo nella sua intimità.

Nel pomeriggio, invece, presso il foyer superiore del teatro si è tenuto il primo appuntamento con la rassegna “Il Teatro Incontra”, promossa dall’ufficio del teatro in collaborazione con l’amministrazione comunale di Avezzano, alla presenza di un pubblico numeroso e partecipe. In compagnia di Gioele Dix, di Anna Della Rosa e dell’intera compagnia, è stata illustrata la storia, le peculiarità e i significati della splendida opera di Mòliere, mai scalfita dal passare del tempo e, proprio per questo, immortale e ancora significativa. “Ben vengano incontri di questo genere – ha dichiarato Dix. Anzi, se ne dovrebbero fare di più. E’ attraverso essi che scatta il salto di qualità nella proposta artistica di un teatro. Complimenti all’intera organizzazione, come compagnia siamo lieti e onorati di aver dato il nostro contributo – ha concluso” .

Il prossimo appuntamento è per sabato 9 dicembre, quando sul palco del Teatro dei Marsi andrà in scena “Una Giornata Particolare”, con Giulio Scarpati e Valeria Solarino, adattamento teatrale del celebre capolavoro del maestro Ettore Scola.

Articoli più letti

Ultimi articoli