The news is by your side.

Governo evita commissariamento dei conti regionali. Subito un piano di rientro

1

L’Aquila. I conti della Regione sono in netto peggioramento, ma il governo Renzi si dimostra amico prorogando di due mesi l’impugnativa del bilancio. Un colpo di fortuna o l’intercorrere di buoni rapporti tra governo centrale e quello regionale? Al termine del riaccertamento dei residui 2013, si è passati da un disavanzo di 454 milioni a uno ben più pesante di 530 milioni circa, con uno sgradevolissimo regalo di 76 milioni in più. “Si tratta di una pesante eredità, per chiudere questa operazione straD'Alfonsoordinaria di revisione del bilancio ci sono voluti 6 mesi di lavoro ed è la prima volta in Abruzzo”, ha commentato l’assessore regionale al Bbilancio Silvio Paolucci. “Ora la Regione, dopo aver evitato l’impugnativa dell’ultimo bilancio dovrà trovare un piano di ammortamento credibile per recuperare il disavanzo”, ha aggiunto, e l’inciso della frase comporta risvolti decisamente interessanti. Il piano di recupero dovrà essere concluso in tre annualità. Il rischio è il commissariamento del bilancio con tutto quello che comporta in termini di autonomia di gestione e di programmazione delle risorse.

 

 

 

Articoli più letti

Ultimi articoli