The news is by your side.

Il capo della Protezione Civile nazionale Franco Gabrielli verrà in missione in Abruzzo

1

L’Aquila. E’ tutto pronto per la missione che Franco Gabrielli, capo del Dipartimento nazionale della Protezione civile, terrà in Abruzzo domai. Insieme al Presidente della Giunta regionale Luciano D’Alfonso, che a giugno è stato nominato dal governo Commissario straordinario per le opere di difesa del suolo abruzzese, il prefetto effettuerà sopralluoghi in dieci siti a forte rischio idrogeologico, selezionati in base alla priorità evidenziata nella mappatura elaborata dalla Regione in collaborazione con i Comuni e il Genio civile. Della delegazione faranno parte anche Mauro Grassi, direttore della Struttura di missione contro il rischio idrogeologico presso la Presidenza del Consiglio dei ministri “Italia sicura”; due dirigenti del Dipartimento nazionale della Protezione civile, Paola Pagliara e Francesca Maffini; il direttore della Direzione regionale Protezione civile, Pierluigi Caputi; un dirigente del Genio civile (l’ingegner Vittorio Di Biase per le province di L’Aquila e Teramo e l’ingegner Emidio Primavera per le imagesprovince di Chieti e Pescara); il Presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio; il consigliere regionale Luciano Monticelli e il componente della segreteria del Presidente della Giunta regionale Claudio Ruffini. Il primo sito oggetto di esame sarà l’abitato di Capistrello alle ore 9.00, successivamente ci si sposterà a Civitella Roveto, dove alle 9.30 è prevista una ricognizione nell’abitato e lungo la Superstrada del Liri. Alle 10.30 la delegazione arriverà a Caramanico Terme per visitare le località Fiume Orta e La Civita (uscita galleria per S. Eufemia a Maiella). Alle 11 sopralluogo a Lettomanoppello in località Fonte vecchia – Chiuse, di seguito (11.30) visita a Roccamontepiano presso le località Marcazilli e Reginaldo. Alle 12 trasferimento a Chieti per un’ispezione alla strada Santa Maria Calvona – Fosso Canino, poi sarà la volta di Pescara (località Fosso Grande, ore 12.40). Dopo il pranzo si riprenderà da Vasto (ore 14.05) per una perlustrazione che riguarderà la zona Ater – Punta Penna e il costone orientale del centro storico. Di lì ci si muoverà verso Mosciano Sant’Angelo (ore 15.05) per una verifica della situazione in contrada Marina (traversa di via Pescara), infine è previsto un controllo a Valle Castellana in località S.P. 49 Case Coletti (ore 15.35). Dalla mappatura regionale dei siti a rischio – classificati con priorità alta ad attuazione urgente, alta, media o moderata – è emersa la necessità di interventi per un fabbisogno complessivo di 594.619.681,81 euro, di cui 136.490.036,34 con “priorità alta ad attuazione urgente” (interventi per i quali sono disponibili idonee perizie appaltabili immediatamente). A livello provinciale il fabbisogno è il seguente: L’Aquila 140.039.457,25; Teramo 107.572.157,94; Pescara 112.355.000,00: Chieti 234.653.066,62.

Articoli più letti

Ultimi articoli