The news is by your side.

“Green Game”, a Pescara la finalissima regionale. Gli auguri del presidente Mattarella ai ragazzi partecipanti

7

Pescara. Prevista per venerdì 20 dicembre, al teatro Circus di Pescara, la finalissima regionale “Green Game” Abruzzo. Sono 56 gli istituti scolastici coinvolti, provenienti da tutta la regione, con oltre 800 studenti partecipanti. “Green Game”, giunto alla settima edizione, ha toccato tutte le province abruzzesi, coinvolgendo oltre 12mila studenti.

Dopo le edizioni nelle Marche, in Puglia, in Sicilia, nel Lazio, Calabria e Campania, “Green Game” è approdato nelle scuole abruzzesi per mettere alla prova i ragazzi delle classi prima e seconda degli istituti superiori secondari di secondo grado sui temi della raccolta differenziata, del riciclo e più in generale della sostenibilità ambientale. Obiettivo primario del progetto è di inquadrare le problematiche legate allo smaltimento dei rifiuti, focalizzando l’attenzione sulla riduzione della produzione di rifiuti, anche attraverso il riutilizzo dei materiali, e sull’importanza di effettuare una corretta raccolta differenziata. “Green Game” è un’iniziativa patrocinata da ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare e dalla regione Abruzzo.

Numerosi i messaggi di auguri pervenuti per la finale, il primo dei quali dal presidente della repubblica, Sergio Mattarella, che si è complimentato per la splendida iniziativa “volta a stimolare una maggiore presa di coscienza ambientale e civica”, messa in campo dai consorzi nazionali, e ha inviato a tutti gli studenti i suoi saluti ed auguri.

Alla finale saranno presenti tutti i rappresentanti dei consorzi nazionali per la raccolta, il recupero e il riciclo degli imballaggi, Cial, Comieco, Corepla, Coreve e Ricrea, ai quali va il merito indiscusso di aver portato “Green Game” nella regione Abruzzo.

“Grazie a “Green Game” abbiamo una possibilità unica: far conoscere ai ragazzi delle scuole superiori di tutta Italia il mondo degli imballaggi in alluminio, carta e cartone, plastica, vetro e acciaio, la loro riciclabilità e la sostenibilità ambientale di cui le aziende che li producono sono ormai pienamente consapevoli” hanno dichiarato i rappresentanti dei consorzi nazionali. “In questi anni abbiamo incontrato migliaia di giovanissimi e con loro discusso e giocato insieme, consapevoli che le nuove generazioni sono e saranno sicuramente più attente all’ambiente e al mondo che li circonda”.

Importanti i premi in palio per le prime tre scuole che saliranno sul podio: contributi per l’acquisto di materiale didattico di 750 euro per la prima classificata, 500 euro per la seconda classificata, 250 euro per la terza classificata. Buoni acquisto per materiale tecnologico per la classe vincitrice oltre ai gadget per tutti i partecipanti.

Articoli più letti

Ultimi articoli