The news is by your side.

Giorni in zona gialla, l’Abruzzo fanalino di coda

1.817

L’Aquila. La conta dei giorni in zona gialla non va sicuramente bene per l’Abruzzo, il quale, come sempre ormai, è fanalino di coda con soli 18 giorni durante la seconda ondata della pandemia. Un lasso di tempo che, quindi, si estende dallo scorso anno fino ad oggi.

Attività chiuse e ristoranti chiusi ad oltranza. Da una prima fase in cui si tendeva ad applicare minor rigore, fino poi d’improvviso, a causa del congestionamento degli ospedali, ad una fase in cui si è ricorsi spesso alle zone rosse per limitare l’insorgenza di focolai.

A tutt’oggi l’Abruzzo da lunedì torna in zona gialla da mesi, è quasi un evento storico. Da questo quadro, diametralmente opposto alla contigua regione Lazio, emergono però tutte le criticità di assistenza e di organizzazione della campagna vaccinale, di una Asl che ha troppe pecche nella filiera organizzativa. Un Abruzzo da ripensare.

Articoli più letti

Ultimi articoli