The news is by your side.

Giornata nazionale della cultura del vino e dell’olio al Museo Archeologico Nazionale “La Civitella”

14

Chieti. Il Museo Archeologico Nazionale “La Civitella” è stato selezionato, in Abruzzo, quale sede per ospitare le iniziative organizzate da Mibact, Miur, Mipaaf (Ministero perle Politiche Agricole Alimentari e Forestali) e Ais (Associazione Italiana Sommelier), nell’ambito delle “Giornate nazionali della cultura del vino e dell’olio” che si svolgeranno venerdì 20 e sabato 21 aprile 2018. Questi gli appuntamenti: venerdì 20 aprile, dalle ore 11 alle ore 13, attività ludico-didattiche per le scuole primarie, proposte dal servizio educativo del museo a cura dell’associazione “Mnemosyne” insieme ai volontari del Servizio Civile e ai ragazzi dell’alternanza scuola-lavoro che operano presso il museo. L’Ais curerà una degustazione di olio per i più piccoli; sabato 21 aprile, dalle ore 10.30 alle ore 13, conferenza “Vino, olio e arte patrimonio della cultura italiana”, promossa da Ais e organizzata in collaborazione con Mibact, Polo Museale dell’Abruzzo, su temi inerenti il patrimonio culturale, paesaggistico e agro-gastronomico italiano, connessi alla cultura dell’olio e del vino; seguirà una degustazione di vino e olio a cura dell’Ais. L’accesso alle iniziative e al museo sarà libero e gratuito per l’intera giornata. I relatori saranno: Lucia Arbace, Mibact – direttore del Polo Museale dell’Abruzzo; Carla di Biase, assessore alle Attività produttive; Gaudenzio D’Angelo, presidente Ais Abruzzo; Marianna Benvenuto, delegato Ais Chieti; Dino Pepe, assessore regionale all’Agricoltura; Maria Emilia Masci, funzionario archeologo Museo Archeologico Nazionale; Maria Di Iorio – associazione “Mnemosyne”; Giuseppe Puglia, Mipaaf – responsabile ufficio d’Area di Pescara, Icqrf Italia Centrale; Manuela Cornelii, consigliere nazionale Ais; Concezio Marulli – enologo. “Solo attraverso la conoscenza e la tutela possiamo trasformare i nostri prodotti in valore”, sottolinea l’Assessore Di Biase, “essere consapevoli delle proprie risorse è il nuovo modo di innescare e coltivare cicli economici virtuosi nel rispetto delle tradizioni”. Per informazioni si può contattare il Museo al numero 0871 63137, oppure scrivere all’indirizzo email [email protected] (M.D.P.)

Articoli più letti

Ultimi articoli