The news is by your side.

Futuro sanita’ abruzzese, D’Alfonso: dialogo con il Governo su edilizia sanitaria

2

L’Aquila. Il futuro della sanita’ in Abruzzo, il futuro dell’offerta sanitaria sul territorio, le nuove indicazioni del governo che arrivano dal nuovo Patto della Salute, l’organizzazione sul territorio delle Asl. Sono solo alcuni dei temi trattati nel pomeriggio di ieri all’Aquila nel corso dell’incontro che il presidente della Giunta regionale, Luciano D’Alfonso, ha avuto con i dipendenti della Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila nell’ambito della serie di incontri che la Giunta regionale ha avviato con la sanita’ del territorio. “Voglio conoscere direttamente da voi – ha detto il presidente D’Alfonso rivolgendosi ai lavoratoLuciano D'Alfonsori – il quotidiano lavorativo dell’azienda e tutti i problemi che esso si porta dietro e la disamina deve essere quanto piu’ possibile critica per eliminare in futuro le anomalie. Il percorso di miglioramento dell’offerta sanitaria – ha aggiunto D’Alfonso – passa necessariamente attraverso la collaborazione del personale che vive il quotidiano degli ospedali e delle Asl”. Da qui l’idea annunciata dal presidente della Giunta regionale di costituire “un Consiglio della Sanita’ che raccolga su tutto il territorio regionale le esigenze e le istanze legate all’offerta sanitaria”. Su questo punto, il presidente ha affrontato anche il nodo dei fondi di edilizia sanitaria ex art. 20, annunciando una serie di iniziative che “riportino chiarezza sul tema”. “E’ mio obiettivo – ha detto – convocare quanto prima il nuovo direttore generale del ministero della Salute per parlare di edilizia sanitaria e a voi voglio chiedere anticipatamente di avere le idee chiare e avvedute sull’indiscutibile da fare, perche’ solo con questa chiarezza di idee e di proposte e’ possibile pensare ad un effettivo potenziamento dell’edilizia sanitaria”. In questo senso, D’Alfonso ha ricordato “l’occasione perduta del 1998 quando 600 miliardi di lire sull’edilizia sanitaria furono destinati in Abruzzo ma hanno fatto la felicita’ solo dei progettisti senza alcuna opera messa in piedi”.

Articoli più letti

Ultimi articoli