The news is by your side.

Fusione tra Tua e Ama, c’è l’intesa tra Regione Abruzzo e Comune dell’Aquila

1

L’Aquila. Intesa confermata tra Comune di L’Aquila e la Regione Abruzzo sulla acquisizione/fusione di Ama da parte di Tua. Questo e’ l’accordo raggiunto dal consigliere delegato ai trasporti Camillo D’Alessandro e l’assessore ai Trasporti di L’Aquila Carla Mannetti. “Domani – comunica l’assessore Mannetti – la commissione consiliare esprimera’ il parere sulla delibera consiliare che prevede l’individuazione di una nuova scadenza del contratto di affidamento in house, che consentira’ i successivi passaggi previsti nell’accordo”. “Confermiamo – conclude D’Alessandro – gli impegni da tempo assunti. Andiamo avanti con determinazione e linearita’”.

Questo il verbale dell’incontro. “L’anno 2018, il giorno 13 febbraio, presso il Dipartimento dei Trasporti, la Regione Abruzzo nella persona del consigliere delegato ai Trasporti Camillo D’Alessandro ed il Comune di L’Aquila nella persona dell’assessore ai Trasporti Carla Mannetti, concordano quanto segue: le parti confermano la volonta’ reciproca di procedere nel percorso avviato di fusione tra le societa’ pubbliche Tua S.p.A ed Ama S.p.A. L’assessore Carla Mannetti comunica che giovedi’ 15 febbraio sara’ portata all’approvazione del consiglio comunale Delibera di “Individuazione nuova scadenza al 31.12.2027 del contratto di servizio Ama Comune di L’Aquila”; le parti concordano di procedere alla richiesta di perizia asseverata al fine di quantificare il valore di Ama, elemento utile alla sottoscrizione della intesa; le parti ribadiscono che l’acquisizione/fusione sara’ puntualmente regolamentata con l’intesa da sottoscrivere tra il presidente della Giunta regionale ed il sindaco del Comune di L’Aquila (anche in ragione delle previsioni dell’Articolo 27 del DL 50/2017), in particolare si precisa che Ama sara’ ceduta per la fusione secondo la seguente modalita’: il valore di Ama, risultante dalla perizia asseverata e dalla successiva perizia disposta dal Tribunale Civile, sara’ suddiviso in dieci annualita’, la quota annuale risultante sara’ a carico della Regione quale minore stanziamento annuale per il finanziamento del TPL di competenza a carico del Comune di L’Aquila; il Consigliere delegato a seguito della perizia asseverata presentera’ apposita legge regionale di autorizzazione alla acquisizione/fusione di Ama da parte di Tua”.

Articoli più letti

Ultimi articoli