The news is by your side.

Focolaio riparte sul Morrone nei pressi di Roccacacasale: in azione escavatori, uomini e mezzi aerei

8

Roccacasale. Avendo ripreso vigore un focolaio in localita’ Pozzacchio, Comune di Roccacasale, sono stati dirottati in tale localita’ un escavatore dell’esercito ( terna ruotata di media capacita’) ed un escavatore di una ditta privata. Sono all’opera circa 50 unita’, e stanno operando gia’ due canadair. Mezzi dell’Esercito Italiano stanno realizzando nei pressi del poligono di tiro in localita’ Marane una zona di deposito. Su tale sito verranno successivamente e temporaneamente allocati, a cura dei volontari della Protezione Civile di Sulmona i materiali di risulta della ripulitura della strada in localita’ Mandorleta (zona Marane di Sulmona) al fine della loro definitiva eliminazione. Continua intanto la mappatura delle zone interessate dagli incendi del monte Morrone. L’aggiornamento e’ del responsabile del Centro Operativo Misto (Com) il vice prefetto dell’Aquila Natalino Benedetti.

Per tutta la giornata di ieri sul monte Morrone sono stati impiegati, alternativamente, in totale 4 canadair, con all’attivo 30 lanci per 6.000 litri cadauno; 1 elicottero dei Vigili del Fuoco con all’attivo 7 lanci per 1.000 litri cadauno. Tutti gli uomini e mezzi impiegati a terra sono stati concentrati ed utilizzati sul Monte Morrone; sono state formate diverse squadre miste (VV.F., Esercito, Volontari Protezione Civile ed operai forestali) per un totale di 40 unita’ che hanno operato in quota. Sul fronte monte Morrone sono stati spenti gli ultimi focolai nella parte alta del Colle delle Vacche, dovuti alla spessa coltre di materiale combustibile ammassatosi a seguito della slavina di qualche anno fa, che non ha reso del tutto efficace l’operato dei canadair. E’ proseguita l’azione di smassamento di detto materiale; e’ proseguito il rilievo termico con termocamera da parte dei VV.F. per la determinazione delle aree interessate dagli incendi. Rimane la raccomandazione di lavare accuratamente frutta e verdura. Sempre posizionate 3 centraline per il monitoraggio dell’aria in localita’ Prezza, Pacentro e Marane case Nuove (Sulmona).

Articoli più letti

Ultimi articoli