The news is by your side.

Fermato senza mascherina, insulta la vigilessa e prende a calci la macchina di servizio

383

Civitella Roveto. È stato fermato dagli agenti di polizia locale perché non indossava la mascherina, in barba alle prescrizioni per il contenimento del contagio da coronavirus. Di tutta risposta l’uomo ha maltrattato l’agente donna che lo ha “richiamato” alle regole e alla fine ha dato di matto, prendendo a calci l’auto di servizio degli agenti.

È successo a Civitella Roveto nei giorni scorsi.

Protagonista della vicenda un uomo richiamato e sanzionato per il mancato rispetto delle misure dettate per gestire l’emergenza epidemiologica da covid19. Alla richiesta dell’agente della Locale di indossare la mascherina, l’uomo ha reagito in modo aggressivo e oltraggioso con insulti, minacce e sferrando calci al veicolo di servizio.

Non è la prima volta che nella Marsica un rappresentante delle forze di polizia viene maltrattato o aggredito per un motivo di questo tipo, legato proprio all’uso di dispositivi di sicurezza, che sono obbligatori.

L’uomo è stato denunciato all’autorità giudiziaria e dovrà rispondere di oltraggio a pubblico ufficiale.

Articoli più letti

Ultimi articoli