The news is by your side.

Faccia a faccia con un orso ad Abbateggio, Di Marco: emozione ma problema sicurezza strade

6

Abbateggio. “A parte la grande emozione di trovarmi faccia a faccia con un orso, e quasi fissandoci negli occhi, l’incontro ravvicinato di ieri sera sulla provinciale mi induce a pormi il problema della sorveglianza e della sicurezza delle strade in prossimita’ del Parco della Majella”. Cosi’ Antonio Di Marco, il giorno dopo l’incontro con un orso, avvenuto ieri in tarda serata sulla provinciale chiamata “Margherita d’Austria”, nel centro abitato di Abbateggio. antonio di marco“Stavo rientrando dal Comune verso casa, in compagnia di un mio consigliere – racconta il presidente – quando all’altezza dell’abitazione del sig. Fabrizio Di Giacomo, ho avvistato sul ciglio della strada un bell’esemplare di orso bruno marsicano, che ci ha guardati negli occhi, subito prima di riprendere velocita’ e dirigersi verso gli alberi che costeggiano la strada. Non mi era mai capitato di vedere un orso cosi’ da vicino. Da padre di una bambina piccola conoscevo solo ‘l’orso Masha’, con cui gioca mia figlia. Ma soprattutto non era mai successo che un orso entrasse nel centro abitato di Abbateggio, che e’ a soli 455 metri di altezza, benche’ alle falde del Parco”. Imbattersi con un orso non e’ cosa da tutti i giorni, e comporta anche dei rischi per l’incolumita’ degli automobilisti e delle persone. Percio’ il presidente Antonio Di Marco ha deciso di convocare per giovedi’ 27 ottobre, alle ore 11, in Provincia, un tavolo tecnico, cui ha invitato il presidente della Regione Abruzzo, il prefetto di Pescara, il presidente e il direttore del Parco Nazionale della Majella, il comandante della sezione locale della Guardia Forestale, la Polizia Provinciale, il responsabile della viabilita’ della Provincia di Pescara, per esaminare insieme quali azioni intraprendere per tranquillizzare la cittadinanza e anche per conoscere quali provvedimenti prevede in questi casi il Piano di azione per la tutela dell’Orso marsicano (Patom) gia’ approvato e sottoscritto da ministero dell’Ambiente, Corpo Forestale, Universita’ degli Studi “La Sapienza” di Roma, Istituto Nazionale di Fauna Selvatica, parchi e riserve naturali ed enti locali interessati dalla presenza di questa specie, coordinati dalla Regione Abruzzo, per le attivita’ di monitoraggio, conservazione e gestione dell’orso bruno marsicano.

Articoli più letti

Ultimi articoli