The news is by your side.

Esplosione fabbrica Casalbordino, interrogazione parlamentare per verifiche su direttiva Seveso dei siti abruzzesi

Grippa (M5S): "dobbiamo capire cosa non funziona ed intervenire"

43

Chieti. Con la tragedia dell’esplosione della Esplodenti Sabino di Casalbordino, costata la vita a tre operai, si torna a parlare dell’applicazione delle Direttive Seveso che prevedono regole stringenti su prevenzione e gestione degli incidenti e massima partecipazione e pubblicità. Ma sui siti web istituzionali non abbondano le pubblicazioni. Una situazione in cui la deputata Grippa del Movimento Cinque Stelle vuole vederci chiaro perché si faccia tutto quanto necessario per evitare altri incidenti ed altre morti che dopo le prime ore dalla tragedia era già intervenuta in Aula a Montecitorio per far riflettere sull’accaduto e che ora fa sapere di aver depositato una interrogazione in Parlamento perché sia fatto il punto sull’applicazione della Direttiva Seveso cui si fa riferimento per materia.

La deputata da sempre attenta alle questioni territoriali e sempre riferimento per la conoscenza delle attività del Governo per la provincia di Chieti sul punto fa sapere che “ci sono molti interrogativi sull’incidente che ho cercato di sintetizzare nel testo della mia interrogazione per avere risposte soprattutto in merito alle approvazioni dei piani di sicurezza interna e esterna. Tutto certamente nel pieno rispetto delle indagini che sta svolgendo la Procura di Vasto e dei provvedimenti presi da Sua Eccellenza il Prefetto con i quali sono in contatto. In questi momenti le istituzioni tutte devono fare la propria parte per capire quanto accaduto e prevenire ogni altro simile episodio. Purtroppo non è la prima volta, quindi dobbiamo capire cosa non funziona ed intervenire. Spero di avere quanto prima delle risposte per aggiornarvi”.

Nella nostra Regione la questione della direttiva Seveso sulla prevenzione degli incidenti non sempre è un argomento su cui viene rivolta la massima attenzione da parte degli organi competenti quando invece sarebbe necessaria una intransigente opera di rispetto delle prescrizioni di legge per la tutela dei lavoratori e dei territori.

Articoli più letti

Ultimi articoli