The news is by your side.

Escursionisti dispersi, trovata una traccia da un cane. Si scava da tre ore

354


Massa d’Albe. Trovata una traccia in alta montagna. E’ stato un cane a individuarla e ora si sta scavando da circa tre ore nella zona per riuscire a monitorare meglio l’area. La notizia è arrivata ora nel campo di Forme di Massa d’Albe dove si trova la base dei soccorsi. Si continua a sperare per  Tonino, Valeria, Gianmarco e Gian Mauro. Da questa mattina sono state lanciate delle micro – cariche esplosive che hanno cercato di muovere la neve alta fino a 10 metri in alcuni tratti. Questo ha permesso ai soccorritori di capire meglio la situazione e di studiare il percorso dei quattro escursionisti.

Nell’ambito della perlustrazione un cane del servizio del Soccorso alpino di Modena ha trovato una traccia. Da qui è partita l’attività dei soccorritori che per circa tre ore hanno scavato intorno nella speranza di trovare altri elementi utili. Le ricerche alle 17 saranno sospese e riprese domani mattina.

L’area interessata è quella di Valle Majellama dove i quattro sembrano fossero diretti domenica. Non si sa se da lì hano tentato di raggiungere il Colle del Bicchero da dove poi si esce all’aperto e si può vedere la sottostante Val di Teve e il Vallone dei Briganti. Il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio ha spiegato che si valuta, a partire da domani, la possibilità di utilizzare anche i mezzi meccanici per ricercare i dispersi che secondo quanto appreso dai soccorritori erano dotati di piccozze e ramponi. 

Si è riusciti, come segnalato da Lorenzo Gagliardi, comandante del soccorso alpino della guardia di Finanza di Roccaraso, ad aprire una breccia nella neve profonda, arrivando a quattro metri sotto il livello di superficie.

Articoli più letti

Ultimi articoli