The news is by your side.

Emergenza sicurezza in Val Vibrata, interviene Stefano Flajani (Destra sociale)

6

Sant’Omero. Stefano Flajani, promotore circolo “Val Vibrata” MSI – Destra Sociale, interviene sull’emergenza sicurezza nel territorio. “La sicurezza è uno dei beni fondamentali richieste dai Cittadini onesti che pagano le tasse. Inutile dire che con le tasse paghiamo anche i “servizi” che lo Stato (Istituzione) ci “fornisce”. Al di là della nostra contrarietà ai “blocchi” degli stipendi degli appartenenti alle Forze dell’Ordine, e che ci hanno proposto, tra tanti, il paliativo di ridurre le indennità degli addetti alla Camera a “miseri” 240 mila euro l’anno, la Cittadinanza Vibratiana è presa d’assalto. Anche a voler lasciar perdere che pure Io sono stato vittima di una vile aggressione dentro casa, in pieno giorno, con minori presenti, oggi subiamo, purtroppo continuamente, eventi criminali con violenza sulle cose e, e ancor più grave, sulle persone. L’intera Val Vibrata è presa d’assedio, il furto all’after cafè di Sant’Omero è avvenuto pochi giorni fa1, ma Sant’Omero, purtroppo, non Anziana trovata morta in casa a Milano, ipotesi omicidioè nuova ad eventi simili. Basti pensare che il 26.07.2012 lo stesso Comune pubblicava un avviso di pericolo ladri2, il 13.09.2011 l’allora sindaco propose delle ronde di Cittadini3, oggi è presa di mira la Frazione Poggio Morello4. In questi giorni di disperazione, vera ed autentica, a fronte di continui richiami all’ottimismo da parte di chi non dovrebbe dormire per risolvere i problemi degli Italiani, seppur non eletto, i Cittadini Vibratiani soffrono, più che mai, gli effetti del “permissivismo”. Noi non vogliamo giustificare nessuno, ma come si potrà condannare un Cittadino Italiano che, vittima dell’ansia, della depressione, del senso di impotenza e della paura che, magari dopo aver ricevuto l’ennesima cartella di Equitalia, reagirà dinanzi ad un furto dentro casa propria, ben sapendo che difficilmente si avrà giustizia per il reato subito? E, sempre forse, i ladri erano stati già arrestati e rilasciati più volte? E, sempre forse, i ladri fanno parte di quei gruppi di extracomunitari “sfuggiti” dai centri di accoglienza? E, sempre forse, i ladri fanno parte di una “comunità” da anni presente sul nostro territorio, che dovrebbero restare ai domiciliari? Senza volontà di offendere od accusare nessuno, ma non si può “giocare” sulla pelle degli altri. La mala politica sta colpendo, e duramente, l’intera Nazione, Val Vibrata compresa, infatti la Martelli a messo in mezzo alla strada 80 persone5! ALLA FACCIA DELL’OTTIMISMO! Fintantoché abbiamo ancora un filo di voce e di speranza, è ora che l’Italiano ed il Vibratiano si unisca, si ritrovi, esca e si alzi dalla comoda poltrona di casa. Siamo come un morente con l’ultimo filo di voce, l’ossigeno serve ora, non quando il cuore non batterà più. La nostra cultura, gli sforzi dei nostri Nonni, dei nostri Padri, il loro sacrifici a pane e cipolla non esistono più. Quando vogliamo dire BASTA a questo sistema di cose? Quando smetteremo di non andare a votare, o, peggio, di votare per coloro che più di una volta ci hanno dimostrato cosa, realmente, al di là delle belle parole con cui si riempono la bocca in campagna elettorale, fanno e/o faranno? Noi di MSI – Destra Sociale vogliamo ricostruire il Paese con quei Valori e Principi che hanno permesso di fare grande l’Italia, ma senza il supporto di tutti, anche di chi si lamenta nei bar, rimarrà la voce di uno che grida nel deserto!

Articoli più letti

Ultimi articoli