The news is by your side.

Emergenza sanità, De Pratti: medici in pensione al pronto soccorso per smaltire le file

93

Avezzano. “La Asl faccia lavorare i medici in pensione”. E’ questo l’accorato appello lanciato da Ezio De Pratti, cardiologo ed ex direttore del pronto soccorso di Avezzano alla luce dell’emergenza sanitaria che sta prendendo piede nel territorio come raccontato da MarsicaLive.

“I pazienti pronto soccorso non covid li mandiamo a Tagliacozzo e Pescina insieme agli ambulatori ? Insieme a tutti gli altri medici specialisti? Poi li ricoveriamo, anzi no, li mandiamo a L’Aquila oppure dove?”, si è chiesto il cardiologo avezzanese, “per me le cose andrebbero risolte in modo più semplice ed utile. L’ospedale di Avezzano deve funzionare per tutte le patologie assolutamente. I covid basso rischio gestiti a casa da Medici “poi vi dico pure quali”. I pazienti da ricovero non intensivo a Tagliacozzo, Pescina ed in minor misura Avezzano. I pazienti di terapia intensiva allestire subito rianimazione anche da campo ad Avezzano . Ma tutti gli altri reparti specialistici devono funzionare.
I medici ci sono e tanti ed io sono uno di quelli che se chiamato insieme ad altri chirurgo internisti può dare un contributo certamente a smaltire il pronto soccorso. Aprire una sottoscrizione di volontari già ospedalieri e lavorare subito. Il resto delle chiacchiere stanno a zero . Questa è la solidarietà no le mascherine e la televisione o aggredirsi tra cani come fanno taluni in politica.
Ma qualcuno si rende conto? I medici di famiglia devono essere attrezzati subito insieme ad altri medici che hanno esperienza pure se in pensione come me se chiamati ad aiutare si devono rendere disponibili ed io lo sono ma a condizione di dare direttive precise ed eseguibili. In 10 medici esperti sincronizzati col pronto soccorso per alleggerire il gravoso lavoro esistente per le guardie e velocizzare le dimissioni accelerando così il turnover dei casi clinici. Cardiologo, chirurgo ed internista come supporto ripeto al pronto soccorso. Anestesista se a necessario e disponibilità delle diagnostiche.
Sono certo che funziona ma ci vogliono più fatti e meno chiacchiere. Meno politica ma assunzione di responsabilità ed è in questo momento che si faccia avanti la solidarietà. Basta per me, così sottolineo che è il mio pensiero supportato dai fatti. Non sono salvatore della patria ma so bene che cosa è e come funziona il pronto soccorso Avezzano Pescina e Tagliacozzo. Aiutiamoci”.

Articoli più letti

Ultimi articoli