The news is by your side.

Elicottero caduto: cerimonia commemorativa sul Monte Cefalone ad un anno dalla tragedia

20

L’Aquila. Ad un anno esatto dalla tragedia, la citta’ e’ pronta a ricordare la sciagura avvenuta su Monte Cefalone, a Campo Felice, nella quale un elicottero, intervenuto per soccorrere uno sciatore ferito, durante il trasferimento all’ospedale dell’Aquila si schianto’ tra la nebbia a quota duemila metri. Il bilancio fu pesantissimo e costo’ la vita a cinque operatori e al turista romano infortunato. Un anniversario che coincide anche con la chiusura delle indagini preliminari da parte del sostituto procuratore della Repubblica dell’Aquila, Simonetta Ciccarelli e che vede sei indagati. La giornata di domani sara’ scandita prima con la benedizione del fontanile del Monte Cefalone, poi con la messa, con le voci del coro degli alpini nella Basilica di Collemaggio. Infine la fiaccolata nei pressi degli impianti sciistici di Campo Felice. Una cerimonia – come e’ stato annunciato- che si annuncia carica di commozione in cui la sciagura, tornera’ a rivivere dolorosamente negli animi di tutti. Alla manifestazione in omaggio delle 6 vittime, intitolata “Nel silenzio, il battito dei vostri cuori”, saranno presenti i parenti delle vittime, oltre al direttore generale della Asl, Rinaldo Tordera, al personale del 118, ai vertici dell’amministrazione comunale, guidata dal sindaco di L’Aquila, Pierluigi Biondi, e alle autorita’ militari. Alle 9,00 e’ prevista la benedizione del fontanile del Monte Cefalone e alle 11,30 si terra’ la messa alla basilica Santa Maria di Collemaggio, officiata dall’arcivescovo, monsignor Giuseppe Petrocchi, con i cori degli alpini di Atri. Alle 14,00 e’ previsto il primo memorial “Ai caduti di Monte Cefalone: convegno emergenza sanitaria in montagna”, nel Polo didattico Blocco 11 dell’Universita’ di L’Aquila. Il giorno dedicato alla memoria delle vittime si concludera’ alle 19,00, con la fiaccolata presso gli impianti sciistici di Campo Felice. Nella sciagura di un anno fa, hanno perso la vita la vita, il medico Walter Bucci, 57 anni, l’infermiere Giuseppe Serpetti, 59, il tecnico di bordo Mario Matrella, 42, Davide De Carolis, tecnico del soccorso alpino, e il pilota Gianmarco Zavoli ed Ettore Palanca, 50 anni, quest’ultimo il turista di Roma che era stato soccorso dal 118. E sempre ad un anno dal tragico incidente, la Procura della Repubblica dell’Aquila ha chiuso le indagini preliminari in relazione alla caduta dell’elicottero.

Con l’accusa di omicidio colposo e disastro aviatorio sono stati indagati Giulio Fini, 56 anni, di Roma; Maurizio Lebet, 57, di Cefalu’ (Palermo); Gianfranco Molina, 42, di San Gregorio di Catania; Roberto Noceto, 50, di Roma; Pietro Trabucchi, 55, di Sondrio; Alfonso Friolo, 55, nato di Viterbo. Tutte persone dipendenti della societa’ Inaer Spa che svolge il servizio per conto del 118. Gli indagati a vario titolo sono coloro che avrebbero dovuto curare l’aspetto della formazione continua del pilota, il quale secondo una approfondita relazione del consulente della Procura, Stefano Benassi tra i maggiori esperti di elicotteri a livello mondiale, il pilota Zavoli, secondo norme europee sul volo civile, avrebbe dovuto eseguire un corso individuale e aggiornamenti sul volo strumentale. Considerazione secondo l’accusa che deriva dalla ricostruzione anche fatta dal computer secondo la quale il pilota dell’elicottero del 118 in fase di trasferimento presso l’ospedale dell’Aquila, entrato improvvisamente in un banco di nebbia, anziche’ affidarsi alla propria esperienza avrebbe dovuto proseguire il volo in modo strumentale. La ricostruzione del grave incidente fatta dal perito Benassi ha evidenziato come trenta secondi circa prima dell’impatto del velivolo contro il costone, Zavoli avesse compiuto una serie di manovre repentine che avrebbero contribuito a disorientare il pilota. Manovre secondo l’accusa che avrebbero inciso sulla parte vestibolare del pilota di lunga esperienza. L’impatto frontale del velivolo non ha lasciato scampo ai membri dell’equipaggio e al ferito.

Articoli più letti

Ultimi articoli