The news is by your side.

Elezioni regionali, Luciani ci ripensa: continuerò a essere il sindaco di Francavilla

3

Francavilla la Mare. “Per ora, con orgoglio, continuerò ad essere il sindaco di Francavilla al Mare”. Dichiara così, alla fine di un post apparso sul suo profilo Facebook nel pomeriggio, il primo cittadino Antonio Luciani. All’inizio del novembre scorso lui stesso aveva manifestato l’intenzione di candidarsi alla presidenza della Regione Abruzzo, con conseguenti dimissioni anticipate da sindaco. “Vedo l’attuale classe politica un po’ distratta dalle elezioni romane” aveva dichiarato, ammettendo la disponibilità a sottoporsi al giudizio di primarie del Pd e annunciando un tour nei comuni abruzzesi a bordo della sua 500 bianca con lo slogan #perlabruzzoconantonio. Oggi torna sui suoi passi. “Il mio senso di responsabilità mi impedisce di mandare tutto all’aria”. “Da quando è iniziato il mio impegno pubblico ho dato tanto, veramente tanto. Ma ho ricevuto di più – scrive il sindaco Luciani rivolgendosi ai cittadini di Francavilla

– Ho ricevuto la vostra stima, il vostro affetto, ho avuto la possibilità di conoscere migliaia di persone, di lavorare con ragazzi e ragazze che stimo. Poi ci sono i progetti avviati per continuare a far crescere la nostra città, le sfide da affrontare, i problemi complicatissimi da risolvere”; chiede quindi “umilmente scusa” per aver pensato di abbandonare tutto, “sebbene per un obiettivo più grande che avrebbe rappresentato una svolta sul territorio”. “10.000 di voi mi hanno confermato alla guida della città – prosegue Luciani – In quel turno
elettorale fu la seconda percentuale più alta d’Italia, cosa forse mai avvenuta prima. Questa esperienza mi ha però insegnato qualcosa. Bisogna subito lavorare per il futuro. Io non ci sarò per sempre, giustamente il mio mandato scadrà. C’è la necessità di costruire sugli uomini e sulle donne ai quali verrà passato il testimone. Che dovranno accettare con il sorriso oneri e non onori, sacrifici, privazioni. Non ho mai creduto ai simboli in quanto tali, ma solo nelle persone. E Francavilla merita persone brave, oneste e competenti. Vedremo insieme cosa ci riserverà il futuro”.

Articoli più letti

Ultimi articoli