The news is by your side.

Elezioni politiche: al via il Rally d’Abruzzo del M5s, tra i candidati spunta il giornalista Primo Di Nicola

4

Pescara. Idee, fatti e programmi realizzabili. Sono pronti alla sfida elettorale i grillini abruzzesi e da Pescara affilano le armi per “spazzare via la vecchia politica”. Riuniti in Piazza Unione, davanti al palazzo della Regione, ripetono all’infinito che loro non sono quelli delle promesse irrealizzabili e assicurano che il programma a 5 stelle e’ fatto di misure concrete e realizzabili. Schierati davanti a cinque minivan, pronti a percorrere in un lungo e largo l’Abruzzo, ci sono i candidati alla quota proporzionale e i consiglieri regionali. Sono loro, dice la consigliera Sara Marcozzi, referente regionale della campagna elettorale grillina, i protagonisti di una sorta di agora’ itinerante. “Faremo un’azione capillare”, assicura, “in meno di 40 giorni faremo 360 incontri”. “E’ un vero e proprio rally”, sottolinea, “vogliamo raggiungere migliaia di cittadini per confrontarci con loro e presentare il nostro programma, dimostrando che e’ realizzabile perche’ le coperture ci sono”.

Prima di passare la parola ai candidati presenti, conferma la notizia della scesa in campo alle prossime elezioni di Primo Di Nicola, candidato all’uninominale nel collegio Pescara-Chieti del Senato, “un giornalista con la schiena dritta e di indiscusso valore”, sottolinea la grillina, “siamo orgogliosi e soddisfatti che abbia deciso di candidarsi con il Movimento 5 stelle”. “Abbiamo un programma credibile”, sostiene Gianluca Castaldi, parlamentare uscente e candidato al Senato, “e nei prossimi giorni renderemo nota la squadra di governo”. Gianluca Vacca, deputato uscente e ricandidato alla Camera, dice che i pentastellati sono gli “unici ad avere un programma”. “Gli altri parlano di poltrone e non di contenuti” prosegue Vacca, “noi non mettiamo in scena squallidi teatrini come quello messo su dal presidente della Regione D’Alfonso, che sta facendo di tutto per scappare da una regione che si trova in una situazione disastrosa”. “Credo veramente nel Movimento”, esordisce Valentina Corneli, candidata alla Camera, di professione avvocato. “Pensavo come tanti giovani di non avere un futuro e”, aggiunge, “quando ho visto che c’era un modo per fare qualcosa e riprenderci il futuro, ho iniziato a fare attivismo e ad impegnarmi in un progetto serio”. “Ci mettiamo il cuore”, assicura la trentenne, “non siamo incompetenti come dicono. Abbiamo le competenze per metterci in gioco”.

Articoli più letti

Ultimi articoli