The news is by your side.

Elezioni, Pescara penalizzata: Foschi si dimette da coordinatore di Fratelli d’Italia

9

Pescara. “Grato ai molti iscritti e ai simpatizzanti che mi hanno sempre seguito, mi stimano e mi hanno dimostrato la loro solidarietà in questa occasione, pur confermando la mia coerente permanenza nel partito, rassegno le mie irrevocabili dimissioni da coordinatore e portavoce provinciale di Fratelli d’Italia di Pescara”. Ad annunciarlo è Armando Foschi in una lettera alla presidente di FdI, Giorgia
Meloni, in cui sottolinea quanto “Pescara sia stata penalizzata, perché nella scelta delle candidature non sempre sono stati premiati la coerenza, il costruttivo lavoro sul territorio e la lealtà verso il partito e gli alleati”. “Si fa un gran parlare di militanza e meritocrazia – ha aggiunto – e poi si dà la medaglia a chi è appena arrivato, non si sa da dove venga, quanto tempo rimarrà prima di andare chissà dove e chissà con chi, solo alla ricerca di situazioni di comodo.

Desidero evidenziare la mia presenza costante e attiva nella Destra, che mi ha portato nell’autunno del 2013, quando ricoprivo il ruolo di capogruppo del PdL nel Comune di Pescara, a scegliere di aderire a Fratelli d’Italia, in cui ho ritrovato quei valori che sono sempre stati alla base di ogni mia attività personale, lavorativa e politica”. “Il nuovo scenario che si è aperto a Pescara, le scelte effettuate per le candidature – ha dichiarato – senza il minimo coordinamento a livello regionale e senza essere per nulla interpellato né informato delle decisioni finali (sono venuto a sapere tutto dalla stampa), mi portano ad affermare che esista una totale mancanza di fiducia e considerazione nei miei confronti, ingiusta in rapporto all’attività che ho sempre svolto con grande impegno e onestà”.

Articoli più letti

Ultimi articoli