The news is by your side.

Elezioni in Abruzzo, il centrodestra correrà unito. Intesa trovata in un summit a Pescara dopo le polemiche

24

Roma. Il centrodestra correrà unito alle prossime elezioni regionali abruzzesi: è quanto emerso nel lungo summit, convocato in grande segretezza, dai vertici regionali di Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia che si è svolto nel tardo pomeriggio a Pescara.

L’intesa ha fatto rientrare le polemiche e le accuse tra i dirigenti azzurri e della Lega che sono divampate dopo le elezioni politiche del 4 marzo scorso, sul candidato alla presidenza. Gli azzurri hanno rivendicato la scelta in virtù del fatto che, in controtendenza nazionale, in Abruzzo alle politiche sono stati il primo partito della coalizione, i salviniani hanno chiesto il presidente leghista per via dei sondaggi che li proiettano al 30 per cento.

Lo scontro ha portato la Lega ad ipotizzare persino una clamorosa alleanza con il Movimento Cinque Stelle mutuando in Abruzzo quanto sta accadendo con il governo nazionale. Secondo quanto si è appreso, il braccio di ferro è stato superato nell’incontro al quale tra gli altri hanno partecipato il coordinatore regionale e senatore forzista, Nazario Pagano, il deputato Antonio Martino, segretario organizzativo, e i due deputati leghisti, Giuseppe Bellachioma, seggertario abruzse, e Luigi D’Eramo, che è anche assessore comunale all’Aquila.

Nei prossimi incontri, si parlerà di programma, del metodo per individuare il candidato e della strategia per aprire alle liste civiche “ripercorrendo il modello vincente del Molise”.

Articoli più letti

Ultimi articoli