The news is by your side.

Elezioni, D’Alfonso: onorerò l’Abruzzo a Roma. Dopo la convalida del voto affronteremo l’incompatibilità

2


Pescara. Il presidente della Regione, Luciano D’Alfonso, neo senatore per il Partito democratico rompe il silenzio e parla attraverso i social ai suoi elettori. Il dilemma delle ultime ore è stato tutto incentrato sulla sua duplice funzione di presidente e senatore che però D’Alfonso dice di voler risolvere presto. “Prendiamo atto di un voto che sancisce la sconfitta della proposta di governo del Partito Democratico”, ha commentato D’Alfonso, “le nostre ragioni sono apparse più deboli di quelle messe in campo dalle opposizioni di ieri. Certo sorprende la vastità del consenso a forze populiste e antieuropee e lascia non poche preoccupazioni lo scenario che si prepara per il Paese nell’incertezza dei numeri in Parlamento che al momento non lascia intravedere la possibilità di formare un Governo.

Senza dubbio i vincitori di oggi, in particolare il Movimento 5 Stelle e la Lega di Salvini dovranno farsi carico di questo onere, dimostrando di saper realizzare quanto promesso nella loro efficacissima campagna elettorale. Come sono abituato a fare, onorerò il mandato popolare che ho ricevuto per rappresentare le esigenze dell’Abruzzo a Roma. Non appena la mia elezione sarà convalidata, si aprirà il procedimento previsto dalla norma per risolvere la questione dell’incompatibilità. Sono certo che il Centrosinistra saprà mettere in campo i candidati migliori e più in grado di meritare il vincente consenso degli Abruzzesi già nel prossimo futuro, e in questo senso l’esempio che ci viene proprio oggi da Zingaretti nel Lazio ci è di non poco incoraggiamento”.

Articoli più letti

Ultimi articoli