The news is by your side.

Ecco Festiv’Alba: 228 artisti e 35 serate, evento ai Piani di Pezza e concerto in memoria di Valeria Mella

285

Massa d’Albe. Dal 29 giugno al 9 agosto 2022 Alba Fucens, gioiello archeologico d’Abruzzo, ospiterà la sesta edizione di Festiv’Alba, rassegna di eventi estivi organizzati dall’associazione culturale Harmonia Novissima, presieduta da Giuseppe Franceschini, con la direzione artistica del maestro Maestro Coccia, in collaborazione con:

  • Ministero della Cultura
  • Musei d’Abruzzo
  • Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di L’Aquila e Teramo
  • ENIT/Agenzia nazionale del Turismo
  • Regione Abruzzo

Fondamentale, per il lancio iniziale del progetto e per una sua più alta riconoscibilità in ambito provinciale e regionale, è stato il supporto della Fondazione Carispaq, main sponsor di Festiv’Alba sin dalla prima edizione.

Dopo le ultime due edizioni 2020 e 2021, realizzate inizialmente con eventi in streaming e poi con capienze limitate a causa delle misure di contrasto ala pandemia, FESTIV’ALBA riparte in normalità e con capienze piene, con un fitto calendario di spettacoli dal vivo, musicali e teatrali, e con quattro serate dedicate al cinema, per un totale di 35 eventi che interesseranno ben 6 Comuni e che estenderanno la programmazione artistica fino al 30 agosto.

L’ampliamento dell’offerta e l’estensione del territorio interessato dagli eventi, si sposa quest’anno con adesioni di nuovi partner istituzionali e di Comuni del territorio; infatti FESTIV’ALBA 2022 realizza l’obiettivo strategico principale che fu alla base della sua ideazione: la costruzione di una filiera culturale-turistica, imperniata su un programma artistico di spessore, finalizzata sia al rilancio ed alla valorizzazione delle bellezze archeologiche, paesaggistiche e storiche del territorio, sia ad una strategia più generale di sviluppo locale e di turismo culturale e sostenibile.

Soprattutto su questa visione strategica vi è stata la convergenza nel corso di sei edizioni di diverse amministrazioni comunali, oltre che di enti e organismi territoriali operanti nel settore del turismo.

  • Comune di Massa d’Albe dal 2017
  • Comune di Avezzano dal 2017
  • Comune di Magliano de’ Marsi dal 2018
  • Comune di Ovindoli dal 2021
  • Comune di Rocca di Mezzo dal 2022
  • Comune di Rocca di Cambio dal 2022
  • il Parco Regionale Sirente Velino dal 2018
  • DMC Marsica dal 2017

Lo stesso obiettivo di sviluppo locale e di turismo culturale e sostenibile è stato sposato anche da importanti aziende private del territorio, ormai partner storici di Festiv’Alba:

  • Tekneko – Allianz Abruzzo 1 – Gruppo Conad Pingue – Banca Mediolanum

Come nell’edizione dello scorso anno, Festiv’Alba dedicherà un evento del cartellone 2022, Le colonne sonore che hanno fatto la storia del 3 agosto, a Valeria Mella, in ricordo della giovane avezzanese che fu collaboratrice per dieci anni di Harmonia Novissima e del Teatro dei Marsi e che lavorò con passione alla promozione di Festiv’Alba; dagli incassi del concerto sarà destinato un contributo al nuovo ospedale di Bekopaka, in Madagascar, intitolato a Valeria.

Il Programma artistico

L’edizione 2022 comprenderà:

  • 11 serate nell’anfiteatro romano, tra grandi eventi dal vivo e proiezioni cinematografiche;
  • 15 concerti di musica classica ed antica nelle affascinanti chiese ed abbazie medievali di San Pietro in Alba Fucens, Santa Maria in valle Porclaneta di Rosciolo, Santa Lucia di Rocca di Cambio;
  • 4 concerti nell’anfiteatro rurale di Ovindoli;
  • 1 evento in alta quota e natura a Rocca di Mezzo, sui Piani di Pezza;
  • 4 pomeriggi teatrali nell’area archeologica di Alba Fucens.
  • Altri concerti targati Festiv’Alba saranno inseriti tra le manifestazioni estive del Comune di Avezzano, che sin dalla prima edizione è partner sostenitore del progetto.

Il cartellone abbraccia vari generi artistici, dove il prestigio del repertorio si sposa con la pluralità dell’offerta stilistica, anche con l’obiettivo di creare una proposta attrattiva per i flussi turistici.

Nello splendido scenario dell’anfiteatro romano di Alba Fucens i grandi eventi:

  • L’Opera, con La Bohème di Puccini, tra i titoli più amati dal pubblico della lirica, con l’orchestra Terre Verdiane di Reggio Emilia, il Coro dell’Opera di Parma, 10 cantanti lirici nel ruolo dei protagonisti, scenografie e costumi;
  • Il ritorno del Teatro Antico, con Edipo a Colono di Sofocle e Anfitrione di Plauto, con le regie di Gina Merulla e Livio Galassi, e la presenza sul palco di celebri attori come Mamadou Dioume, Debora Caprioglio, Franco Oppini;
  • Il Concerto Sinfonico Colonne sonore che hanno fatto la storia, in omaggio ai grandi autori italiani della musica per cinema, da Rota a Piovani, con il cuore del programma dedicato all’immortale Ennio Morricone; con l’Orchestra del Colibrì di Pescara, 40 musicisti sul palco per l’occasione;
  • Il Concerto dei Nomadi, il gruppo pop italiano più storico ed amato;
  • Il Tributo ai Pink Floyd a 50 anni dallo storico concerto a Pompei, con la nota band dei Floyd Quartet, alla quale sono stati conferiti riconoscimenti ufficiali da parte di Nick Mason, Roger Waters, David Gilmour, Snowy White e Guy Pratt;
  • La Musica internazionale Pop-Dance per il grande evento di chiusura, con il mitico Jimmy Sax, seguitissimo da giovani e meno giovani, che concluderà ad Alba Fucens il suo tour estivo in Italia che toccherà località prestigiose come Cava del Sole a Matera, Cavea Parco della Musica a Roma, Palazzo Reale a Napoli, Teatro Antico di Taormina, Arena Beniamino Gigli a Porto Recanati;
  • Quattro serate dedicate al grande Cinema, in collaborazione con La Lanterna Magica di L’Aquila, quale omaggio agli importanti centenari di Pier Paolo Pasolini e Vittorio Gassman, entrambi nati nel 1922.

Musica classica, antica, barocca, ma anche contemporanea nelle chiese medievali:

  • a San Pietro in Alba capolavori dal Seicento all’Ottocento, ma anche musica contemporanea, con la prima esecuzione assoluta di due opere nuove, commissionate a due giovani compositori italiani, alla presenza degli stessi autori; progetto nato da un accordo triennale con la storica associazione romana Nuova Consonanza, per diversi anni presieduta dal M° Ennio Morricone;
  • a Santa Maria in valle Porclaneta a Rosciolo di Magliano maggior spazio alla musica antica, dal Rinascimento ai primordi del Classicismo viennese, con l’utilizzo di strumenti originali d’epoca;
  • a Santa Lucia di Rocca di Cambio un omaggio alla musica classica per eccellenza: dal violino solo di Bach e Paganini al quintetto d’archi con Boccherini, passando per il duo violino e clavicembalo;

Nell’originale location dell’anfiteatro rurale di Ovindoli appuntamenti di musica classica e lirica ma anche moderna, con chitarra flamenca e trio di percussioni.

A Rocca di Mezzo, sui Piani di Pezza, un concerto in alta quota e natura con un’orchestra di 14 musicisti tra fiati e percussioni.

 

 

La presentazione della rassegna nella chiesa di San Pietro ad Alba Fucens

All’evento di presentazione sono intervenuti: per i Musei d’Abruzzo, il direttore della Chiesa di San Pietro in Alba Fucens, l’ingegnere Mario Renzi. Per i Comuni: il sindaco di Massa d’Albe Nazzareno Lucci, il sindaco di Magliano de’ Marsi, Pasqualino Di Cristofano, l’assessore alla Cultura del Comune di Avezzano, Pierluigi Di Stefano, l’assessore alla Cultura del Comune di Rocca di Cambio, Oriana Di Girolano, il consigliere con delega alla Cultura del Comune di Rocca di Mezzo, Stefano Lucantonio e il sindaco di Ovindoli, Angelo Ciminelli. Per la DMC Marsica, il presidente Giovanni D’Amico, il direttore del Parco Regionale Sirente Velino Igino Chiucchiarelli, per la Regione Abruzzo la responsabile Beni e attività culturali Annamaria Marziale.

È stata ringraziata per la collaborazione nella realizzazione del progetto anche Federica Zalabra, direttrice Musei d’Abruzzo.

 

 

Articoli più letti

Ultimi articoli