The news is by your side.

Doppio tampone negativo per il segretario di Rifondazione Comunista Acerbo

27

Pescara.  E’ ufficialmente guarito il segretario nazionale di Rifondazione Comunista, Maurizio Acerbo, risultato positivo al coronavirus a inizio settembre e rimasto in ospedale per circa due settimane. Lo annuncia lui stesso su Facebook, dopo aver ricevuto, mentre è ancora in isolamento domiciliare, l’esito del secondo tampone.

“Credo di poter dire che sono guarito e che il #maledettocovid è stato sconfitto – scrive – Attendo ora notizie dai medici sul che fare. Per ora so che devo continuare a prendere i farmaci e che dovrò tornare al reparto Covid in day hospital. Bisogna poi chiudere la partita con la polmonite.E poi verificare gli ‘esiti’, così li chiamano: cioè se ci sono danni più o meno permanenti. Comunque dal ricovero in autombulanza del 17 settembre a oggi è stata una bella esperienza umana di cui far tesoro”.

Nel ringraziare il personale del Covid Hospital di Pescara, Acerbo riferisce di aver saputo che “ora è strapieno e che chi ci lavora si sta facendo in quattro perché almeno 4-5 medici e non so quanti del personale sanitario sono risultati positivi e sono dovuti andare in quarantena. Ai medici co.co.co. – sottolinea – non viene neanche garantita assicurazione sanitaria e bisognerebbe provvedere. E, lo ripeterò all’infinito, infermieri e oss sono reclutati attraverso agenzie interinali. Non si capisce perché. Assumeteli”, conclude.

Articoli più letti

Ultimi articoli