The news is by your side.

Dipendenti “Pianeta” di Vasto pronti a impugnare licenziamenti, i legali dei lavoratori: utilizzati modi inappropriati

6

Vasto.  Annunciano l’impugnazione del licenziamento i lavoratori della Pianeta Srl di Vasto, società del gruppo Conad, che il 23 ottobre scorso hanno ricevuto la lettera di licenziamento collettivo. Buona parte dei dipendenti del supermercato si è rivolta agli avvocati Umberto Del Re e Alberto Faccini Caroppo, i quali annunciano che “nel contenzioso sarà coinvolta anche la Conad Adriatica, che in fase negoziale si era impegnata alla ricollocazione di tutto il personale in esubero della Pianeta Srl. Ricollocazione che”, sottolineano i legali, “ad oggi non è stata neppure ipotizzata”.

I lavoratori licenziati contestano, in particolare, i modi in cui l’azienda ha intimato loro il licenziamento. “Parliamo di persone che hanno tra i 12 e i 20 anni anzianità”, rimarcano i legali, “e che si sono viste intimare i licenziamenti alle 21.10, dopo l’ultimazione dell’intero turno di lavoro. Vi sono stati altri dipendenti convocati urgentemente dall’azienda nonostante fossero in malattia o per infortunio o a riposo”, proseguono Del Re e Faccini Caroppo, “e persone convocate da casa e richieste di recarsi presso il Conad, anch’esse per essere licenziate con neanche un preavviso di due ore”. Altri, secondo quanto riferiscono gli avvocati, “sono stati fermati sulle scale con ancora la divisa indosso o mentre si cambiavano d’abito a fine turno.

Più di qualcuno, non comprendendo cosa stesse accadendo, si è allontanato”, concludono i legali, “dunque non ha avuto consegna a mano della lettera di licenziamento e non ha attestato la ricezione dell’atto espulsivo dell’azienda ricevuto poi a mezzo posta”.

Articoli più letti

Ultimi articoli