The news is by your side.

Denimology dedica una pagina intera a ‘Don The Fuller’, azienda abruzzese di jeans

6

Sulmona. Un’azienda italiana finisce sotto i riflettori di Denimology, il blog del jeans più importante del mondo: si tratta dell’abruzzese ‘Don The Fuller’, leader nella produzione di jeans di alto livello a basso impatto ambientale; al progetto imprenditoriale, partito nel 2013, è stata dedicata un’intera pagina sul blog. “È un grande onore per noi che il blog più importante del mondo nel campo del denim abbia dedicato uno spazio così importante per sottolineare la bontà del nostro progetto – afferma Mauro Cianti Ceo Don The Fuller – segno che stiamo lavorando bene e che il nostro jeans, tipicamente italiano, sta avendo riscontri positivi in tutto il mondo”.

Nel blog Denimology viene evidenziata la particolarità della produzione italiana tipicamente artigianale, ma soprattutto l’attenzione che viene riservata al rispetto dell’ambiente con un innovativo processo di lavaggio dei jeans. “I lavaggi di Don the Fuller sono all’avanguardia in termini di impatto ambientale perché utilizzano sandblast ecologici (‘Eco Aging’) che proteggono i lavoratori dal rischio di silicosi e utilizzano una quantità di acqua molto ridotta con un risparmio fino al 95% (‘Zero Water Wash’) confrontati con i metodi di lavaggio tradizionali – spiega Cianti -. A differenza di quasi 45 litri d’acqua per il lavaggio tradizionale per ogni coppia di jeans, con ‘Zero Water Wash’ abbiamo bisogno solo di 5 litri”. “La nostra azienda ricerca sempre soluzioni intelligenti per risparmiare acqua ed energia – conclude Cianti – Utilizziamo sempre prodotti chimici con la certificazione Oekotex, al fine di garantire il
massimo della sostenibilità”.

Articoli più letti

Ultimi articoli