The news is by your side.

Dall’Olanda in camper per comprare la pasta di grano Saragolla lavorata in un pastificio d’Abruzzo

56

Miglianico. C’è anche chi arriva dall’Olanda con un camper per acquistare la pasta bio di alta qualità con grano Saragolla ‘Made in Sassoferrato’. Dall’hobby di produrre pasta a ridottissimo contenuto di glutine per sé e per gli amici, due imprenditori di Sassoferrato (Ancona) hanno poi dato vita nel 2013 all’azienda agricola Sabatino: produce circa 170 quintali l’anno di grano antico per ricavarne 80 di pasta, venduta soprattutto a privati o a ristoranti di alto livello. Una micro­azienda formata solo dai due soci fondatori ­ Bruno Vitaletti e Sabatino Paoletti ­ che coltiva campi senza concimi chimici e si serve del pastificio Miglianico di Chieti per una produzione molto costosa e molto difficile da realizzare. “Per ora l’azienda è in perdita ­ ammette Vitaletti, che oltre a produrre pasta bio lavora come ingegnere edile ­ ma pensiamo di sviluppare il business agganciandoci a catene di distribuzione, biologiche o meno, ma solo di alta qualità”.

La produzione per ora resta ridotta, i costi sono alti e l’export non decolla, eppure le richieste dell’estero sono molte. “Un commerciante olandese ­ racconta Vitaletti ­ viene ogni anno in camper a Sassoferrato, per fare scorta della nostra pasta e venderla nel suo negozio”. Tutto era iniziato come un hobby per produrre pasta da mangiare in famiglia con il grano antico Saragolla ­ ha uno scarto di quasi il 60% ­ riscoperto per le sue qualità e coltivato da Sabatini, che gestisce un’azienda agricola di famiglia, o da altri agricoltori, sempre con concime naturale. Prove su prove hanno consentito di affinare la qualità del prodotto. Poi, con il passaparola, sono iniziate a fioccare le richieste di privati, piccoli negozi e ristoranti. Ora la pastabio Made in Sassoferrato tenta il salto decisivo per svilupparsi.

Articoli più letti

Ultimi articoli