The news is by your side.

D’Alfonso contro Delrio per la questione porti, Pescara con Civitavecchia? Sì, vinco io

11

Pescara. ”Con il ministro Delrio non abbiamo la stessa opinione: lui pensa che sui porti la competenza sia dello Stato, io delle Regioni. Secondo me Pescara e Ortona devono fare asse con Civitavecchia e non con Ancona. Ma questa battaglia la vinco, perchè leggi alla mano ho ragione io, statene certi”. Luciano D'Alfonso, presidente della Regione AbruzzoLo ha detto il presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso durante un convegno sui motivi del Si e del No presso l’Istituto Tecnico Manthonè a Pescara, portando l’esempio come riferimento delle modifiche costituzionali che spaziano dal bicameralismo imperfetto alla revisione del Titolo V. ”Dalla riforma del 2001 ad oggi ­ ha proseguito D’Alfonso ­ la Corte Costituzionale è stata ingolfata di cause tra Stato e Regioni, per la marea di competenze che sono state assegnate alle regioni”, con questa nuova riforma, secondo D’Alfonso ”almeno si precisano le competenze, cioè si dà alle regioni il potere del fare, ed è più chiaro il rapporto con infrastrutture e trasporti. Avremo meno materie, ma la cosa sarà compensata dalla presenza politica delle regioni nel nuovo senato, perchè nel nuovo senato ci sarà anche la presenza ‘fisica’ delle regioni. Esattamente come sostengo la clausola di salvaguardia ricordandomi cosa proposero in termini di istruzione e immigrazione alcune regioni del nord”. Secondo D’Alfonso però c’è una parte mancante in questa riforma ed è quella sulle macroregioni ”perchè se voglio fare l’alta velocità dalle Marche alla Puglia dovrei avere una macroregione, mentre non sono previste, e ce ne è il bisogno”.

Articoli più letti

Ultimi articoli