The news is by your side.

Crollo balcone Progetto C.a.s.e., sequestro di beni per società consortile di imprese napoletane

21

L’Aquila. Sequestro di beni e disponibilità finanziarie per oltre 18 milioni di euro stamani da parte del nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di L’Aquila nei confronti delle imprese responsabili dei lavori per realizzare – dopo il sisma del 2009 – gli alloggi antisismici del progetto ‘Case’ di Cese di Preturo (L’Aquila) dove, nel settembre 2014, un balcone in legno si staccò a causa del “materiale scadente e difetti strutturali nelle costruzioni”. balconeLa somma sequestrata equivale al valore dell’appalto vinto da Futuraquila Società Consortile a.r.l., costituita da tre imprese napoletane, per realizzare uno dei 19 insediamenti abitativi dove, dopo il sisma, furono sistemati oltre 16mila sfollati. Il mega appalto della protezione civile nazionale voluto dall’allora premier Silvio Berlusconi, costò complessivamente circa un miliardo di euro. Il sequestro e’ conseguenza dell’inchiesta della procura della repubblica scattata dopo il crollo del balcone per cui 37 persone sono indagate dall’ottobre 2015.

Articoli più letti

Ultimi articoli