The news is by your side.

Covid, focolai nelle carceri: malati 522 agenti in Italia. Vaccinati 9.475 detenuti

66

Pescara. Sono 785 i detenuti e 522 i poliziotti penitenziari positivi al Covid 19. Numeri che si riferiscono a ieri sera e che indicano un lieve calo rispetto all’ultima rilevazione: il 12 aprile i casi di Coronavirus erano pari a 821 tra i detenuti e 573 tra gli agenti.

Restano però ancora focolai estesi tra la popolazione reclusa : il principale è sempre a Reggio Emilia (107 positivi, 3 ricoverati in ospedale).

Seguono Padova (74, uno in ospedale), Rebibbia femminile (72), Catanzaro (64, 3 ricoverati ), Melfi (56, 3 ricoverati) e
Pesaro (55, 2 in ospedale). In questi penitenziari, al di là dei ricoverati , tutti gli altri positivi sono asintomatici.
In tutto a livello nazionale gli asintomatici sono 754,mentre 19 sono in ospedale e 12 detenuti con sintomi sono
curati in carcere. Per quanto riguarda gli agenti, gli asintomatici sono 484, i sintomatici 38.

E i principali focolai sono a Napoli ( 31), Foggia (23) e Parma (21), Lecce (19). Infine tra il personale amministrativo e
dirigenziale delle carceri i positivi sono 40, nessuno con sintomi.

I detenuti vaccinati sono 9.475

Sono saliti a 9.475 i detenuti vaccinati, mentre sono 16.709 in tutto i poliziotti penitenziari avviati alla somministrazione. Il dato, del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, è aggiornato a ieri sera.

Nell’ultima rilevazione del 12 aprile gli immunizzati erano 8.485 ( su 52.466 detenuti), mentre gli agenti avviati alla vaccinazione erano 15.998 su 36.939. Alla data di ieri, avviate alla vaccinazione anche 1749 unità del personale amministrativo e dirigenziale penitenziario.

 

Articoli più letti

Ultimi articoli