The news is by your side.

Covid: Altems, nella prima ondata persi 1,1 milioni ricoveri

18

Pescara. A causa della prima ondata epidemica tra marzo e giugno 2020 sono stati persi oltre 1.1 milioni di ricoveri, di cui oltre 500mila sono ricoveri ordinari programmati e mai effettuati, per un valore economico pari a 3,5 miliardi di euro.

Il calcolo è contenuto anel rapporto settimanale dell’Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari dell’Università Cattolica (Altems).

Per i ricoveri in Day Hospital, si legge nel report, la perdita è stata del 60,09%, cioè di oltre uno su due. “Il peso di queste cure “interrotte” di certo non è indifferente, basti pensare che, tra effetti diretti ed indiretti, il Covid-19 ha portato la speranza di vita alla nascita nel 2020 a scendere di 1,5 anni”. “Tra marzo-giugno 2020 – osserva il coordinatore dello studio Americo Cicchetti – la contrazione di attività di ricovero, rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente, è stata massima in regione Lombardia.

Per la regione Campania risulta una riduzione maggiore (rispetto alle altre Regioni) nei ricoveri urgenti.

In termini percentuali, in Puglia è stata registrata la riduzione maggiore (-51.29%).
Diversi i dati positivi dell’ultima settimana: ci sono stati 37,29 isolati a domicilio in meno ogni 100.000 abitanti, 5,38 ricoveri ordinari in meno ogni 100.000 abitanti e 0,47 ricoveri intensivi in meno ogni 100.000 abitanti. La settimana appena trascorsa, inoltre, evidenzia un calo dell’incidenza settimanale dei contagi, registrando un valore nazionale pari a 144 ogni 100.000 residenti. Anche la letalità (decessi su totale positivi) è in calo: nell’ultima settimana a livello nazionale è pari al 3,56 per 1.000 (in calo rispetto alla scorsa settimana analizzata 4,42 per 1.000); il dato più elevato si registra in Molise pari a 7,03 per 1.000 e nelle Marche pari a 6,86 per 1.000, nonostante siano ben lontani dal valore massimo registrato a marzo.

Articoli più letti

Ultimi articoli