The news is by your side.

Coronavirus, Sebastiani (Cnr): frena la discesa dei contagi, causa ritorno alla didattica in presenza

207

L’analisi della curva dei contagi da virus SarsCoV2 in Italia “negli ultimi giorni rivela segnali iniziali di frenata, probabilmente dovuta al ritorno alla didattica in presenza”. Lo indica l’analisi dei dati dei positivi al virus SarsCov2 fatta dal matematico Giovanni Sebastiani, dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo ‘Mauro Picone’ del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr-Iac).

Dall’analisi emerge inoltre che, a dieci giorni dalle riaperture, in 11 delle 107 province italiane, l’incidenza dei positivi nell’ultima settimana superava la soglia della zona rossa, ossia 250 casi a settimana per 100.000 abitanti; altre 14 province superavano il valore 200. “Alla luce di questi dati – osserva Sebastiani – sarebbe opportuno che le riaperture avvenissero a fine maggio, quando avremo vaccinato in modo completo, ossia con entrambe le dosi, tutte le persone con 70 anni o più, che corrispondono all’86% della mortalità per Covid-19, salvando così almeno diecimila vite umane”.

I segnali di frenata della discesa del contagio emergono in particolare “dall’analisi alle differenze percentuali settimanali della curva della percentuale dei positivi sui tamponi molecolari e della curva dell’incidenza di tutti i positivi”.

Articoli più letti

Ultimi articoli