The news is by your side.

Coronavirus, rallenta la pandemia. Domenica alcune Regioni potrebbero trovarsi gialle

668


L’Aquila. A partire da domenica 16 Regioni potrebbero ritrovarsi gialle. La pandemia sta rallentando, probabilmente anche grazie alle restrizioni del periodo natalizio che, se pur in grado di scatenare numerose polemiche circa la loro applicazione, potrebbero aver dato l’effetto desiderato. Se le previsioni della vigilia dovessero essere confermate, dunque vi sarebbero 10 in più, tra Regioni e province, a essere gialle rispetto a questa settimana.

L’Abruzzo è tra le Regioni che puntano a diventare gialle. Nella giornata di ieri sono stati complessivamente 41450 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 344 nuovi casi (di età compresa tra 6 mesi e 91 anni). *(il totale risulta inferiore di 1 unità, in quanto è stato eliminato un caso comunicato nei giorni scorsi e risultato duplicato) I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 79, di cui 17 in provincia dell’Aquila, 19 in provincia di Pescara, 28 in provincia di Chieti e 15 in provincia di Teramo. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 6 nuovi casi e sale a 1441 (di età compresa tra 61 e 96 anni, 2 in provincia di Chieti, 1 in provincia dell’Aquila e 3 in provincia di Pescara). Del totale odierno, 1 caso è riferito ai giorni scorsi e comunicato solo oggi dalle Asl.

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 29933 dimessi/guariti (+308 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 10076 (+29 rispetto a ieri). Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 604877 tamponi molecolari (+4504 rispetto a ieri) e 52009 test antigenici (+1848 rispetto a ieri). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari al 5.4 per cento.

Articoli più letti

Ultimi articoli