The news is by your side.

Coronavirus e vaccini, nella Asl teatino primi 14mila vaccinati. Schael: “obiettivo 2mila al giorno”

346

Chieti. “La Asl Lanciano Vasto Chieti è pronta a completare la fase uno della vaccinazione e a proseguire nella seconda per gli ultra 80enni con le nuove forniture di dosi promesse dal coordinatore regionale Maurizio Brucchi, delle quali sono in arrivo le prime 4.680”. Lo ha annunciato il direttore generale dell’Azienda sanitaria, Thomas Schael facendo il punto sulla campagna dei vaccini che vengono somministrati grazie alle équipes costituite da medici ospedalieri e personale del Servizio Igiene e Sanità Pubblica. Sono state già vaccinate 14.000 persone, nonostante i rallentamenti dovuti alle forniture non regolari: quanto alla prima fase resta ancora da completare una percentuale minima di operatori sanitari e le categorie rappresentate dagli Ordini Professionali, medici di medicina generale e Federfarma. Quasi completata la copertura dei 100 istituti per anziani presenti in provincia di Chieti, dove sono stati vaccinati ospiti e operatori.

Con la disponibilità del prodotto Astra Zeneca è stata anche avviata la campagna per le Forze dell’Ordine, l’Università d’Annunzio e le Case Circondariali. La Asl è dotata di 21 punti vaccinali sul territorio, oltre all’Unità mobile che ha già operato per case di riposo e Rsa e che continuerà a essere impiegata per le persone impossibilitate a raggiungere i suddetti centri. Nella prima fase le vaccinazioni sono state effettuate a Lanciano, Vasto Chieti e Ortona, ma già da domani sarà estesa anche al Distretto di San Salvo.

“La nostra potenzialità è vaccinare fino a 2 mila persone al giorno”, dice Schael, “grazie alla rete che abbiamo costruito sul territorio. Resta centrale il tema dell’approvvigionamento dei vaccini, unico vero problema di questa fase, ancora molto acuta, di contrasto alla pandemia, pertanto auspico vivamente che la distribuzione riprenda quota e ci permetta di rispondere alle richieste espresse a gran voce dai cittadini. Noi siamo pronti”.

Articoli più letti

Ultimi articoli